Grey Chic

Un appuntamento con il nostro femminile anche se agé. Per il piacere di scegliere un abito, un accessorio, un elemento alla moda che confermi, sempre, il nostro modo di essere. Lo conduce Anna Da Re.

Anna Da Re“Sono Anna da Re e sono una blogger. Una fashion blogger. Ma lo metto subito in chiaro, non c’entro niente con le ragazze stile Chiara Ferragni. State tranquilli.

Innanzitutto sono una vostra coetanea. Ho i capelli grigi. Ma mi sento ancora una ragazza, perché ho ancora voglia di scoprire tante cose, di vivere al meglio, di essere contenta.

E ho anche voglia di continuare a vestirmi bene.

Quando ho aperto Chic After Fifty, nel 2016, era proprio per questo: per dare qualche suggerimento vero e praticabile a tutte quelle signore come me, che non volevano rinunciare a essere chic ed eleganti solo perché avevano raggiunto una certa età.

Le nostre città pullulano di negozi per ragazze e ragazzine. Le riviste e i siti e i blog sono popolati di giovani e giovanissime. Quindi può essere scoraggiante continuare a occuparsi del proprio stile e della propria apparenza.

Però sappiamo, anche per esperienza, che l’apparenza è un aspetto fondamentale della sostanza. Non c’è sostanza che non si presenti con un’apparenza. E quindi non possiamo trascurarla.

Allora ecco in questa rubrica di Grey Panthers, se vorrete seguirmi, ci saranno  idee giuste per noi, vestiti e anche modi diversi di vedere i capi di abbigliamento. Che è un altro modo di prenderci cura di noi. E naturalmente risponderò alle vostre domande, sempre che abbiate voglia di pormele!

Appuntamento ogni mese, a cominciare da adesso!

Avere 20 anni al tempo di Covid 19: l’amore, la vita e tutto il resto

I nostri ragazzi: dovremmo lasciarli un po’ liberi, a correre dei rischi che fanno parte del crescere. E nello stesso tempo restare noi solidi, a rassicurarli non perché sappiamo cosa succederà, ma perché staremo al loro fianco, non ci faremo spaventare dai falsi allarmi, staremo attenti, ma senza paranoie e...

Più che un ritorno, un nuovo inizio

E insomma io penso che dovremo prendercela calma e ragionare bene prima di fare qualsiasi scelta. Il mondo che ci circonda non è quello di prima. Non è meglio e non è peggio, ma è diverso, e richiede da parte nostra ingegno e attenzione.

Torna di moda scrivere: Caro diario…

Le nostre giornate, che sembrano tutte uguali e che sembrano niente di speciale, contengono, invece, tanti pensieri, tante sfumature, tante sensazioni e tante emozioni. Sono le piccole cose che alla fine compongono la nostra vita, e che la rendono unica e degna di essere vissuta

Tenere le distanze? E’ molto più chic!

Si può sorridere, si può parlare, si può comunicare calore e partecipazione anche a distanza di sicurezza. Anzi forse, per una nazione creativa e piena di risorse ma un po’ indisciplinata come l’Italia, imparare a tenere le distanze quando si è in fila ci fa solo del bene.

Mettiamo dei fiori sui vestiti, sui balconi, dovunque

Motivi floreali per una camicia taglio uomo, o per la gonna a doppio strato, ma fiori anche in casa, sui balconi, nei vasi. La primavera non conosce età, per questo non ci esclude neppure dalla moda di quest’anno, leggiadra e garbatamente colorata

Letture chic, dopo i fifty

Di certo la lettura con il tempo cambia. Noi cambiamo poco a poco ogni giorno e ogni attimo, e poi periodicamente ce ne accorgiamo, scopriamo che un cibo non ci piace più, che un paesaggio ora ci commuove.

In casa e nel tempo libero, essere chic in libertà

Le persone di cui notiamo lo stile in qualunque circostanza sono persone che scelgono con cura e attenzione che cosa indossare e di che oggetti circondarsi. Anche quando li vediamo rilassati e in casa loro, o in giro con nonchalance, anche quando sembrano non preoccuparsi affatto della loro apparenza, stanno...
regali di natale

Ritrovare il piacere dei regali di Natale

E’ arrivato il tempo di fare i regali. Che è un bel gesto, importante e pieno di significato. La generosità arricchisce anche noi, l’importante è trovare un modo per non fare fatica e conservare la gioia di fare un dono

Tra vintage e second hand, lo chic sostenibile

Negli ultimi 10/20 anni, secondo le ricerche del movimento Fashion Revolution (che, con campagne come “Who made my clothes”, cerca di sensibilizzarci al tema), abbiamo tutti  una quantità di vestiti di gran lunga superiore alla nostra capacità fisica di indossarli