Maxime-Zecchini-1
Musica Ideas

CD e altre musiche di febbraio II, di F. Nuzzo

Il ritorno di Maxime Zecchini con il volume n°6 della collezione Ad Vitam Records delle Opere per la mano sinistra e un poetico omaggio all’«Amata Dorette», moglie di Louis Spohr. Poi un cd dedicato a La morte e la fanciulla di Schubert e altre gotiche composizioni e Chamuyo, una rivoluzione nel tango, del Quartetto Mosalini-Teruggi.

Schermata 2017-02-11 alle 19.56.04
Letture Ideas

Quotidiani e altri giornali: che lettori siete?

Gli over60 leggono volentieri notizie di attualità, informazioni utili, news dal proprio territorio, e persino politica. Il 75% degli over 55 legge anche riviste online. Eccovi qui uno strumento che vi sarà utile. Per scegliere a ragion veduta, edizione cartacea o digitale.

foto di Barbara Rigon
Musica Ideas

CD e altre musiche di febbraio, di F. Nuzzo

I Giochi d’armonia di Marais evocati dalla viola da gamba di Alberto Masi in un’atmosfera incantata che ne rivela la dimensione onirica. Poi l’L’Arte del Madrigale, per le Voces Suaves, un ensemble che ha radici nella Schola Cantorum Basiliensis e che la Fondazione Ambronay accompagna nelle sue ricerche sulla polifonia rinascimentale e barocca, e Renaud Capuçon, il Violon Roi, in un cofanetto di capolavori.

Schermata 2017-02-03 alle 18.20.52
Ideas Libri

“Di gatti e desideri”, di Francesca Silvia Loiacono

Un mondO fatto di gatti, bignè, desideri altrui da realizzare. Una vita che però appare piatta e sempre uguale, finché un Mago non entra prepotentemente nella quotidianità di Desirée e la fa ripensare a se stessa e alla felicità da inseguire. Questa volta la sua, non quella degli altri.

consumatori
Pensieri Ideas

Il 28% degli Italiani disposto a condividere i propri dati personali in cambio di vantaggi e servizi

I meno favorevoli in assoluto sono gli over 60 con il 24%, mentre a sorpresa i più giovani sono quelli che esprimono maggiori perplessità: nella fascia d’età 15-19 anni ben il 31% degli intervistati si dichiara fortemente in disaccordo. I più favorevoli alla condivisione dei dati sono i trentenni (32%), seguiti dalle fasce d’età 20-29 anni (31%) e 40-49 anni (30%).