In RSA, servizi personalizzati per recuperare il benessere individuale

Pubblicato il 25 Maggio 2021 in , da redazione grey-panthers

Soddisfare ogni esigenza fisiologica e psicologica, dopo il lock down e la pandemia? E’ possibile farlo in RSA, secondo Korian, ad esempio, e questo vale sia per i Senior che hanno affrontato i disagi dell’isolamento a casa propria, pur mantenendo uno stato di salute soddisfacente, sia, e ancor di più, per chi ha affrontato la malattia e si ritrova ora in piena sindrome post Covid.

1) RECUPERO FUNZIONALE: PERCORSO FISIOTERAPICO SU MISURA

Un soggiorno breve per il recupero del benessere psicomotorio. Un percorso pensato per favorire l’autonomia della persona e il rientro a domicilio, volendo, anche vaccinati.

Attraverso un percorso personalizzato ideale per chi, oltre al recupero psicomotorio grazie alle sessioni quotidiane di gruppo e individuali, necessita di assistenza professionale continuativa: i Pazienti sono seguiti da un’équipe specializzata composta da fisiatra, fisioterapista, psicologa, educatore e/o terapista occupazionale, oltre a un team di medici, infermieri e Operatori Socio-Sanitari a disposizione 24 ore su 24.

palestra


2) MONITORAGGIO CLINICO IN SICUREZZA

Consapevoli dei  rischi e delle difficoltà del momento nello spostarsi per analisi, esami e visite specialistiche fra i diversi luoghi sanitari, viene strutturato un percorso in RSA breve, per poter effettuare un monitoraggio clinico in sicurezza.

Il percorso è definito insieme alla Direzione Sanitaria e secondo le singole esigenze per tornare a casa in sicurezza e, volendo, anche vaccinati.


3) PER NON ISOLARSI, SE QUALCUNO INTORNO  HA IL COVID…

Il Covid-19 porta con sé anche la gestione di quarantene e di isolamenti. Spesso per mettere in sicurezza le persone più Anziane si è costretti a isolarle sia dalla socialità sia dagli aiuti quotidiani, come il supporto per le pulizie di casa, la spesa,  la cucina.

Da questa consapevolezza, nasce l’idea di offrire un mese in RSA, con rientro a domicilio, per essere sicuri senza isolarsi e, anzi, cogliere anche l’occasione per intraprendere un recupero funzionale, vaccinarsi o effettuare un monitoraggio clinico in totale sicurezza.


4) DECADIMENTO COGNITIVO: VALUTARE E IMPARARE A GESTIRLO A CASA

Un soggiorno temporaneo in RSA per un check-up neurologico, in totale sicurezza. Ma anche  per una valutazione, verifica e aggiornamento di una eventuale terapia farmacologica e non farmacologica del Paziente affetto da demenza.

Durante la permanenza, inoltre, il Caregiver riceverà una formazione su misura insieme a soluzioni pratiche per la gestione a casa di una Persona con decadimento cognitivo, grazie all’esperienza ventennale che ad esempio Korian ha nella sperimentazione delle Terapie Non Farmacologiche.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.