fbpx

Humaniter

Margarethe von Trotta

Quindicesima lezione – Margarethe von Trotta “Anni di piombo”

Nata a Berlino nel 1942, la regista arriva con leggero ritardo dietro la macchina da presa rispetto ai colleghi maschi del cosiddetto Nuovo Cinema Tedesco. E, in un primo momento, come aiuto e sceneggiatrice di Volker Schloendorff con cui all’epoca era sposata. Con Schloendorff gira a quattro mani il film...
Wim Wenders

Dodicesima lezione: Wim Wenders – “L’amico americano”

I modelli culturali che hanno ispirato il regista tedesco Wim Wenders (n. 1945) nel corso della sua carriera, iniziata nel 1970 con l’esordio nel lungometraggio Estate in città, rimandano al cinema francese della Nouvelle Vague e al cosiddetto cinema classico americano, ossia quello prodotto dalle Major tra gli anni ‘30...
Alexander Klüge

Undicesima lezione: Alexander Klüge – “Ferdinado il Duro”

Gli anni ‘70 sono il periodo in cui, per numero di film, autori e riconoscimenti internazionali la cinematografia tedesca arriva al suo apice. La rinascita era partita nel 1962 con il cosiddetto Manifesto di Oberhausen, dalla città della Renania in cui era stato stilato. Nel Manifesto, 26 giovani autori, tra...
Lo specchio

Nona lezione: Andrej Tarkowskij – “Lo specchio”

Il russo Andrej Tarkowskij (1932-1986) è certamente uno dei registi più innovativi nel panorama europeo della seconda metà del ‘900. Nonostante la breve vita e l’esiguità della produzione artistica (solo sette lungometraggi in 25 anni) le sue opere hanno inciso profondamente nel linguaggio cinematografico e lasciato un’impronta indelebile nonostante le...
Andrzej Wajda

Ottava lezione: Andrzej Wajda – “Paesaggio dopo la battaglia”

Esponente di spicco del cinema del disgelo è il polacco Andrzej Wajda (1926-2016) e proprio la polacca è tra le cinematografie dell’Europa Orientale più sviluppate e attive grazie soprattutto alla Scuola Nazionale di Cinematografia di Lodz. Fondata nel 1948, ha lo scopo di formare le maestranze cinematografiche e le varie...
Qualcuno volò sul nido del cuculo

Settima lezione: Milos Forman- “Qualcuno volò sul nido del cuculo”

Il cecoslovacco Milos Forman (1932-2018) arriva al cinema nel suo paese d’origine negli anni ‘60 e si mette in luce a livello internazionale con il suo secondo film: Gli amori di una bionda (Lásky jedné plavovlásky, 1965) che viene anche candidato agli Oscar. Siamo all’epoca in cui, nei paesi dell’Europa...
Orson Welles

Sesta lezione: Orson Welles – “F for fakes”

Senza alcun dubbio l’insieme dell’opera del regista americano George Orson Welles (1915-1985) rappresenta un caposaldo della storia del cinema. Welles arriva a Hollywood dopo che, il 30 ottobre 1938, la sua drammatizzazione radiofonica della Guerra dei mondi di H.G. Welles, viene scambiata dal pubblico per la cronaca in diretta di...