Verde Grazzano, torna la mostra mercato di giardinaggio

Pubblicato il 23 Settembre 2020 in da redazione grey-panthers
Verde Grazzano

Riprende la stagione autunnale del giardinaggio, il momento migliore per pensare ed organizzare il giardino di cui godremo a primavera ma non solo. Nel maestoso Parco del Castello di Grazzano Visconti una cinquantina di espositori italiani e stranieri, allestiscono le loro proposte di giardino e le ultime novità.  A “Verde Grazzano”, che si svolge presso il Parco del Castello di Grazzano Visconti (PC) dal 25 al 27 settembre 2020 si incontrano i più interessanti protagonisti del florovivaismo italiano: solo il migliore di ciascuna produzione, e a essere ammessi sono solo i veri produttori, non i rivenditori. Accanto alla selezione dei migliori vivaisti della penisola, nel parco secolare del Castello di Grazzano Visconti c’è la possibilità di incontrare anche alcuni artigiani, protagonisti dell’arredo giardino.
Ecco alcuni esempi. Intrecci Toscani, propone a Verde Grazzano una famiglia di originali spaventapasseri, realizzati completamente a mano intrecciando legni di olivo, salice e susino. Queste mitiche figure saranno tenute a battesimo proprio a Verde Grazzano dove Intrecci Toscani le espone insieme alle strutture intrecciate a tre ripiani, lampade e i vassoi. Tutti naturalmente creati con l’intreccio.
La Bottega di Betti, bottega artigianale di restauro, decorazione e piccola falegnameria, che lavora con passione da tre generazioni, propone invece nidi e mangiatoie per uccellini. Oggetti d’artigianato artistico completamente costruiti a mano e decorati a pennello. Assolutamente e rigorosamente made in Italy. La loro linea “il giardino di necessità” propone oggetti realizzati con materiali di recupero restaurando e decorando vecchi bricchi e pentole dismesse in alluminio per riutilizzarle, come facevano le nonne, per riporre piante e fiori sull’uscio di casa o sul terrazzo.
Vases & Vasi propone invece vasi in ceramica smaltata fatti a mano di varie forme e misure da interno ed esterno resistenti al gelo. Oggetti che si richiamano a tradizioni radicate nei secoli, attualizzate secondo design e gusto contemporanei. Oggetti che uniscono l’utilità alla bellezza e alla originalità.

Verde Grazzano

Sergio Gini propone le sue ormai celebre Meridiane e, con esse, una affascinante serie di arredi da giardino, dai cani (e non solo) in corten a numero, diversi elementi. Per rendere un giardino davvero unico e per tornare a misurare il tempo alla luce del sole.
Roberto Giobergia ha fondato la sua azienda nel 1999, per una clientela raffinata ed elegante, realizza arredi dall’expertise artigianale nella tradizione del made in Italy. A Verde Grazzano proporrà arredi per giardino e serre, una nuova linea nata qualche anno fa in seguito ad esigenza specifica del mercato.
Ispirata agli artigiani e mercanti pratesi del Medioevo, l’azienda Segugi produce tessili unendo le conoscenze del passato alle tecnologie moderne. La sua linea per vivere nel verde. Il marchio Segugi è un sentito omaggio ai Segugi Italiani, cani vivaci, intelligenti e con carattere docile.
Verde GrazzanoNovotono Vasi offre una produzione artigianale, interamente realizzata a mano, di vasi in pietra da parete, vasi in pietra da tavolo, accessori in pietra con adesivi e/o tassello per bagno e cucina.
G.&C. di Vizzini Vincenzo è una ditta specializzata da vent’anni nelle soluzioni di arredo da giardino d’epoca e artigianale. Oltre alle consolidate proposte, alla prossima edizione di Verde Grazzano porranno l’attenzione sulla decorazione dei giardini con alcune silouette, traillages e etagéres in ferro.
Alessandra De Rosso, con la sua Dolomiti Officinali, si occupa di bellezza, tutta bio. Creme, oli e l’intera gamma dei suoi prodotti utilizza erbe, fiori ma anche il mitico latte d’asina.
Dalla cura della bellezza del corpo umano alla cura, ancora una volta tutta naturale, delle piante. La romana No Pest (che sta per non pesticidi) utilizza come base dei suoi prodotto l’olio di neem, rimedio naturale che svolge una importante attività larvicida e repellente.
Senza le api non c’è vita. E nemmeno miele. Che a Verde Grazzano si può degustare e comprare dagli Apicoltori Riuniti, produttori diretti di mieli della pianura padana e dei colli piacentini e altri selezionati dai migliori apicoltori in molte regioni d’Italia, per proporre una ventina di nettari di altissima qualità che la nostra flora apistica nazionale offre.
Sempre in ambito benessere e cose naturali, l’Azienda agricola Landini, produttrice di canapa sativa e lino, proporrà una degustazione del loro prodotto di punta: il canafè, bevanda alla canapa. Saranno inoltre presenti con le farine di canapa, lino ecc.
A Verde Grazzano c’è anche Arte. Grazie agli acquarelli botanici di Adriana Basso, maestra di questa non facile espressione artistica. L’acquerello botanico è una specialità che ha bisogno di una grande preparazione tecnica e di una pazienza innaturale. Gli acquarelli di Adriana Basso mostrano una cura ed un’attenzione al particolare quasi maniacale, ma allo stesso, i suoi soggetti, mantengono la freschezza e la semplicità che la natura gli ha dato.
“Verde Grazzano”- dal 25 al 27 settembre
Castello di Grazzano Visconti di Grazzano Visconti (PC)

Orario: Venerdì 25/9 dalle 14.00 alle 19.00 – Sabato 26/9 dalle 9.00 alle 19.00 – Domenica 27/9 dalle 9.00 alle 19.00

Prezzi: intero 10 euro. Ai possessori del biglietto di Verde Grazzano sarà applicata la tariffa ridotta per la visita al Castello e viceversa

Informazioni: info@verdegrazzano.it 347-4650324

Verde Grazzano

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.