fbpx

Conoscere l’Energia

Una rubrica per approfondire i temi legati a quelle che in inglese sono chiamate le tre “E”: Energy, Economy, Environment (e, cioè, Energia, Economia e Sviluppo), soprattutto nei loro legami, senza trascurarne gli aspetti tecnici. Sono certamente questioni molto complicate che richiedono tantissime conoscenze diverse, ma vorremmo presentare alcuni aspetti che spesso vengono trascurati o considerati troppo superficialmente. Il punto principale della discussione è capire come il nostro benessere dipenda dalla disponibilità di energia a basso prezzo, e come le nostre scelte possano aiutarci per il futuro.

A trattare il tema, Giovanna Gabetta, grey panther dalle molte competenze scientifiche.

“Mi sono è laureata in ingegneria Nucleare al Politecnico di Milano nel 1975. Sono stata la prima, eravamo poche ragazze, circa una su cento. Il corso mi è anche servito anche a trovare marito: sono sposata da più di 40 anni con un ingegnere e ho tre figli. Dopo aver lavorato soprattutto nella ricerca (specializzandomi nello studiare i meccanismi di danno dei materiali metallici), da quest’anno sono in pensione. Credo di essere stata una delle poche persone contente della legge Fornero. Ma il tempo passa in fretta e anche io ho dovuto lasciare un lavoro che amavo molto. Non sono solo un ingegnere, ma amo fare anche molte altre cose: leggere, scrivere, cucinare, cucire e disegnare. Ho pubblicato per lavoro più di 200 articoli scientifici e presentazioni a convegni, ma ho al mio attivo anche diversi libri e articoli che riguardano il lavoro delle donne in ambito scientifico e nelle grandi aziende, la storia delle prime laureate in ingegneria e tanti argomenti diversi di cui mi sono interessata in seguito a vicende personali o di famiglia.

Negli ultimi anni ho anche cercato di capire meglio il modo in cui l’energia influenza l’economia, la nostra vita e il nostro benessere, e l’impatto che tutto questo ha sull’ambiente”.

I rifiuti e gli imballaggi nella città circolare

La raccolta differenziata è diventata una buona abitudine. Ma è solo il primo passo. Occorre arrivare al il riciclo di quanto è stato raccolto e non consumato; ma bisognerebbe arrivare a produrre sempre meno rifiuti e risolvere in modo intelligente il problema del packaging

Una città circolare, per iniziare il cambiamento sostenibile

Occorre passare dall'attuale approccio lineare di produzione e consumo (prendi-utilizza-smaltisci), a una economia in cui si massimizza l'uso delle risorse e dei prodotti, riducendo al minimo lo spreco in tutte le forme. Alcuni usano il termine economia circolare, e sostengono che il cambiamento può avvenire anche nelle città

Nuovo anno: impariamo a pensare “commons”

L'umanità si deve preparare ad affrontare grossi problemi nel prossimo futuro, poiché l'attuale prosperità è principalmente legata alla disponibilità di energia a basso prezzo, disponibilità che non può continuare. Molti autori prevedono difficoltà in campo sociale ed economico, ma i più hanno fiducia nella tecnologia, che ci dovrebbe permettere di...
Pandemia e petrolio

Pandemia e petrolio. Qualche riflessione

Uno degli effetti immediati della pandemia di Covid 19 è stata la diminuzione drastica del consumo di petrolio, che ha provocato anche il calo del prezzo. Il consumatore dovrebbe trarne beneficio, ma la questione è un po’ più complessa