Author: Marina Piazza

sociologia, femminismo, donne, studi sulla vecchiaia
Incontri che aiutano a ridisegnare il vissuto quotidiano

Incontri che aiutano a ridisegnare il vissuto quotidiano

Il vissuto quotidiano deve scoprire, in tarda età, la leggerezza, una leggerezza che viene dal fatto di amare le cose che fai e le persone che ti stanno incontro, persino le cicatrici (“che anche lei//la cicatrice//persino lei//la cicatrice//possa//un giorno//diventare//quasi//felice?”)
Organizzare ferocemente la giornata...

Organizzare ferocemente la giornata, per non perdere tempo

Il mantra dei miei impegnatissimi anni adulti è stato organizzare ferocemente la giornata, la settimana, il mese per non perdere tempo….E persino adesso che quel dannatissimo impegno si è rarefatto e direi quasi dissolto, mi capita di sentirmi vagamente in colpa a leggere un romanzo la mattina o il pomeriggio...
cittadini digitali

L’avventura che nasce dall’incertezza

Così spiega la sociologa. Navighiamo nell’instabilità,la nebbia sembra diventare più spessa, il disagio morale più forte. L’unica via d’uscita che sembra plausibile è che se tutto è incertezza tutto diventa avventura
Permettete, parliamo d'amore e di sesso (edizione aggiornata) 1

A proposito di sessualità, della nostra sessualità

Mi dà veramente fastidio il modo che ha la gente di dire sempre, senza educazione, che anche gli anziani sono sexy e che possono avere una vita sessuale ricca e così via…a prescindere da ciò che una persona anziana ha voglia di fare nel proprio letto

San Rocco, San Rocco, proteggici tu

Le vacanze con i nipoti, adolescenti, le risate e l’allegria come storia da ricordare, ma non realtà. Serve esercitare la pazienza, saper aspettare. Accoglierli, accettare la risposta, qualunque essa sia, non troncare la comunicazione. Dare a loro il messaggio che li rispetti, che rispetti anche il loro silenzio

Grey revolution: come eravamo non basta più

In questi mesi è avvenuta una piccola rivoluzione. Non solo perchè sono saltati i riti automatici legati all'aspetto fisico. Abbiamo verificato segnali più profondi, come tacche sul corpo, non sulla sua immagine, ma sulla sua funzionalità

Piccole cose, per ricominciare

La felicità oggi dipende dall’aver fatto qualcosa che esonda dal mio ordinario, che esce dall’ordine programmato delle mie giornate, per aver voluto che succedesse e per la meraviglia che fosse successo. Un regalo inaspettato. Un desiderio piccolo, ma appagato

Tempo di vaccini. E di silenzi

Le riflessioni amare, ma condivise, della sociologa Marina Piazza, di fronte alla vaccinazione anti Covid degli ultra ottantenni, che si sentono quasi in obbligo di giustificare la loro legittima aspirazione alla vita. E alla vaccinazione, di conseguenza