fbpx

Tempi d’oggi / Noi e Società

Marina Piazza, sociologa, negli ultimi anni si è occupata prevalentemente dei passaggi nel corso di vita delle donne. Ha scritto Le ragazze di cinquant’anni. Amori, lavori, famiglie e nuove libertà (1999), Le trentenni. Tra maternità e lavoro alla ricerca di una nuova identità (2003). Sulla vecchiaia ha scritto L’Età in più, narrazione in fogli sparsi,(2012), Verso la vecchiaia: visti di transito (2015). Per grey-panthers osserva e analizza, con occhio critico, ma realistico, gli aspetti di un periodo di vita sempre più lungo e complesso.

Auguri per l’anno appena cominciato

Difficile fare gli auguri in questo inizio d’anno: troppo bruciati dall’esperienza del 2020, dalle scorticature che hanno inciso sulla nostra psiche e sul nostro corpo. Incerti e diffidenti, sconcertati dal teatrino della politica, che sembra immersa in un vuoto fatto di nebbia e di egoismi. Ma qualche sprazzo di apertura...

Jo e noi

Sfido chiunque di noi “grandi” donne (grandi nel senso dell’età) ad aver resistito al richiamo della sirena delle “piccole” (inteso come Piccole donne). Nel bel film di Greta Gerwig adesso in circolazione. Le riflessioni della sociologa Marina Piazza

“Non felici di invecchiare, ma libere di farlo”, questa ed altre riflessioni ne “La vita lunga delle donne”, di Marina Piazza

“Mi sembra ieri che andavo per il mondo e abbracciavo il mondo. E vai e vai e non ti fermi mai. Ma sì che ti fermi, c’è un segnale indicatore, il numero è settanta. Settanta cosa? Settanta come? Settanta primavere, settanta inverni, settanta estati, settanta autunni. E piogge, e soli,...
Poetry

Il mondo salvato dai ragazzini?

È il titolo di un libro di Elsa Morante che torna alla mente assistendo al coraggio e alla determinazione di Greta nel suo tentativo di salvare il mondo. E in questo incespicare nelle contraddizioni del nostro mondo Marina Piazza si imbatte un film che forse ci può dire qualcosa. Il...