Yuka l’app per controllare i valori nutrizionali

Pubblicato il 17 Giugno 2021 in , da Gabriele Resigotti

L’applicazione di oggi aiuta ad analizzare prodotti alimentari e cosmetici tramite la scansione del codice a barre; fornendo informazioni quali la quantità di zuccheri, grassi saturi e altro con una valutazione su una scala da uno a cento; inoltre propone prodotti simili con valutazione maggiore.

Attenzione Yuka fornisce all’utente informazioni ed entra nel merito dei valori nutrizionali del prodotto e non della qualità; quindi non indica il valore della materia prima con cui viene fatto il prodotto. Ad esempio una pasta con grano “UE o non UE” può essere valutata in modo migliore di una con grano solamente Italiano perché presenta valori nutrizionali migliori.

Caratteristiche app

Completamente in Italiano

Gratuita

Interfaccia pulita e di facile utilizzo

Richiede la creazione di un account

Primo avvio e Come funziona

Nelle prime schermate vi è una presentazione dell’app e successivamente viene richiesta la registrazione con email o tramite Facebook.

Nella prima videata è presente lo storico dei prodotti scansionati, con una piccola scheda dove si trova il nome del prodotto, la marca, la valutazione e da quanto è stato scansionato. In alto si trova una barra con tre icone:

La prima a forma di carota permette di tornare alla home, la videata sopra descritta.

La seconda con due frecce porta alla schermata dei prodotti alternativi; se un prodotto dopo la scansione, di cui parleremo tra poco, viene valutato come scarso o mediocre sono proposti dei prodotti simili ma con una valutazione migliore.

L’ultima, che raffigura un grafico a torta, porta in una videata dove si trova il riassunto dei prodotti scansionati; nella parte alta è disponibile un grafico che mostra per fasce i tipi di prodotti scansionati. Ad esempio se su tredici prodotti più della metà rientrano nella categoria eccellente la fetta più grande del grafico è di colore verde; è possibile scegliere se visualizzare il grafico di prodotti alimentari o cosmetici. Subito a seguire è presente la sintesi dei prodotti divisa in categoria, toccando su una categoria vengono mostrati tutti i prodotti relativi.

Infine si trovano i tre puntini che permettono di accedere ai preferiti, alle informazioni dell’account e a una schermata di aiuto.

Per scansionare un prodotto è necessario toccare sull’icona che all’interno presenta un codice a barre, nel caso sia la prima volta potrebbe essere richiesto di fornire l’accesso alla videocamera, si apre la schermata e inquadrando il codice viene visualizzata la scheda prodotto dove sono presenti voci come ad esempio sale, proteine con riportata una descrizione e accanto la quantità ogni 100 gr o ml a scendo del prodotto, acconto un bollino che può assumere diverse colorazioni a seconda della quantità. Ad esempio si potrebbe trovare la voce Zuccheri con la descrizione povero di zuccheri e toccando sulla dicitura si apre una scala cromatica, divisa in quattro fasce, con gli indici che definiscono le varie zone di colore.

Nel caso un prodotto sia identificato come mediocre o scarso scorrendo in fondo alla scheda sono presentati dei prodotti alternativi di qualità nutrizionale maggiore.

Valutazione dei prodotti

Attraverso i tre puntini e toccando su un problema è possibile arrivare alle informazioni riguardanti l’app in particolare su come vengono valutati i prodotti. In questo caso riportiamo una sintesi sulla valutazione dei prodotti alimentari. Il 60% della valutazione si basa su Nutri-score che è una scala per la salute e la nutrizione; con questa scala sono esaminati: calorie, grassi saturi, proteine, fibre… Il 30% della valutazione deriva dal livello di rischio degli additivi, anch’esso diviso in quattro categorie che vanno da Nessun Rischio a Rischio elevato. Gli additivi vengono etichettati secondo gli standard definiti da organizzazioni famose quali: EFSA (Autorità Europea per la sicurezza alimentare), ANSES (Agenzia nazionale per la sicurezza alimentare, ambientale e occupazionale), IARC (Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro) e Studi Indipendenti. Infine la natura biologica di un prodotto rappresenta il 10% della valutazione.

La prova

L’app è molto semplice da utilizzare e può risultare anche un’attività divertente scansionare i prodotti che si hanno in casa; durante la prova non sono stati trovati tutti i prodotti, abbiamo scansionato anche sotto marche poco conosciute, ma speriamo che con il tempo vengano aggiunti altri prodotti. Molto interessante la scansione di prodotti con additivi in quanto viene comunicato il nome e il motivo per cui viene valutato in quel modo; ottimo quindi anche per scoprire un cosmetico contiene un componente a cui si è allergici. Chi scrive non entra nel merito di come vengono effettuate le valutazioni in quanto non è area la sua area di competenza; sicuramente Yuka è un’ottima app per “scoprire” le caratteristiche nutritive di un prodotto che non deve però essere usata per sostituire un medico o un nutrizionista.

Conclusione

Questa volta non sono le conclusioni sull’app ma questo è l’ultimo articolo di questa “stagione”, vi ringrazio per avermi seguito in questo viaggio attraverso il modo delle app con un’invito a recuperare gli articoli pubblicati nei mesi passati e vi do appuntamento con nuove app irresistibili in autunno.