Come creare un PDF con lo smartphone

Pubblicato il 15 Novembre 2021 in , da Gabriele Resigotti

Se c’è necessità di creare un PDF partendo da una serie di documenti cartacei e non si dispone di uno scanner, come si può procedere? Bisogna innanzitutto creare un file PDF con lo smartphone, facendo delle semplici fotografie.   Ma vediamo in dettaglio tutti i passaggi.

Il PDF, portable document format, è un tipo di file usato per scambiare documenti in modo affidabile e veloce senza necessità di avere particolari programmi o app sul dispositivo. I PDF non sono modificabili e nascono da altri tipi di documenti come quelli di Word o da una foto anche di un semplice foglio, ad esempio. Nella maggior parte dei casi questi tipi di file vengono richiesti da enti pubblici e privati.

Creare un PDF con Android

La prima procedura è disponibile nativamente, quindi senza necessità di utilizzare app, sui telefoni Android. I passi possono leggermente variare a seconda del dispositivo in uso. Per prima cosa si scatta una foto dei documenti cartacei d’interesse, possibilmente su una superficie bianca. All’interno della galleria si controlla che il documento sia ben leggibile e la foto non sia sfocata, in caso di necessità si possono, usando gli strumenti di modifica, tagliare i bordi in eccesso. L’ultimo passaggio prevede di selezionare le foto d’interesse e toccare la voce Stampa o esporta il PDF che potrebbe trovarsi sotto altro. Il PDF è in fase di creazione non resta altro che inserire il nome, la posizione in cui salvare il file.

Creare un PDF con IOS

Come per Android il primo passo da compiere è scattare una foto su una superficie possibilmente bianca e controllare il risultato. Successivamente aprire l’app foto e aprire l’immagine, toccare l’icona di condivisione che si trova in basso a sinistra e nel menù che si selezionare la voce Stampa; allargare la foto con le due dita per adattarla al foglio, toccare l’icona di condivisione in alto a destra per salvare il file nella memoria inserendone il nome oppure condividerlo direttamente via mail ad esempio.

App per creare i PDF

SwiftScan è un’applicazione gratuita priva di pubblicità che può essere utilizzata senza la creazione di un account e permette di creare dei PDF in modo più elaborato rispetto ai metodi nativi; alcune funzionalità sono a pagamento.

Primo avvio

Nelle prime schermate come di consueto viene presentata l’app, infine nell’ultima schermata vengono illustrati i piani gratis e a pagamento con le loro funzionalità, per proseguire si può toccare la voce “salta in alto” a destra, nella schermata che si apre vi è la possibilità di iscriversi alla newsletter dell’app anche in questo caso è possibile toccare “salta in alto” a destra. Su alcuni dispositivi l’app potrebbe richiedere i permessi per accedere alla fotocamera per funzionare in questo caso è necessario toccare su “consenti”, a questo punto l’app si trova nella schermata per le scansioni.

Come creare un PDF

Nella schermata per le scansioni creare un PDF importando le immagini scattate in precedenza tramite la voce “importa” che si trova in basso a destra. In alto sono presenti tre voci “Multi-Pagina”, toccando questa voce è possibile fare foto di pagine diverse e poi toccare in basso a destra la voce che riporta il numero di pagine per andare al passaggio successivo. La voce “automatico” se è attiva si occupa di fotografare il documento in automatico, dando indicazioni all’utente su come inquadrare al meglio il foglio, alcune informazioni sono date solo in lingua inglese ad esempio se l’ambiente è buio compare sullo schermo la voce too dark  che significa troppo scuro in inglese. Infine la voce Flash permette di accendere e spegnere la torcia dello smartphone.

Per passare alla fase successiva, come già scritto, è necessario toccare sulla voce che riporta il numero di pagine in basso a destra. In queste schermate è possibile, scorrendo nella parte centrale dello schermo verso destra o sinistra visualizzare le varie pagine del PDF. In alto è presente il campo per inserire il nome del file. In basso a sinistra si trova la voce “filtra” che permette di aggiustare i colori delle scansioni; questa funzione è disponibile solo nelle versioni Premium dell’app. Accanto a “filtra” è presente la voce “taglia” che può essere utilizzata per ritagliare la foto oppure selezionare parte dell’immagine d’interesse. L’app è in grado di rilevare automaticamente i testi se si vuole aggiungere o togliere parte della foto rispetto a quella proposta dall’app si usa sempre la funzione taglia. Infine si trova la funzione “ruota”, “sposta” per cambiare l’ordine delle pagine ed “elimina” per rimuovere una pagina o tornare al menu “scansione” nel caso vi sia una sola pagina selezionate. Il pulsante più permette di aggiungere nuove pagine tramite la fotocamera. Infine si seleziona la voce “salva” e dal menu dell’app è possibile condividere il file in formato PDF o JPG, immagine, oppure fare una copia comprimerlo quindi creare un file più leggero, aggiungere nuove pagine.

Conclusioni

Creare un PDF nativamente con lo smartphone è un operazione semplice, nel caso si voglia avere più controllo e maggiori funzionalità si può usare un’app.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.