Dall’arte al design, come un oggetto diventa arredo

Pubblicato il 13 Aprile 2019 in , , da redazione grey-panthers

La Fondazione Gruppo Creval, con il Patrocinio della Scuola del Design – Politecnico di Milano, in collaborazione con la Fondazione Enaip – Lombardia, presenta “In Between / wipe out design – Art vs. Design”. La mostra, dal 13 al 27 aprile a Milano, costituisce la terza edizione di un progetto non profit che si propone quale momento di critica, discussione e proposta attorno ai temi dell’abitare contemporaneo e dei nuovi spazi della rappresentatività individuale e collettiva, dove l’interior design è protagonista.

Questo progetto propone al pubblico una nuova interpretazione del paesaggio domestico attraverso la migrazione simbolica e materiale del singolo componente da opera d’arte – storicizzata, museale, da guardare e non toccare – versus arredo funzionale – utilizzabile, componibile, trasformabile, comodo -. Una sorta di ready-made al rovescio in grado di interpretare una selezione di capolavori del secondo ‘900 in altrettanti componenti destinati all’abitare contemporaneo, grazie all’apporto di alta artigianalità del sistema legno-arredo brianzolo, alla consulenza dell’artista apolide Sergius Fstöhler e al network dei centri di formazione ad esso collegati. In altre parole, se Dadaismo e Pop Art hanno dimostrato che un oggetto banale, astratto dal contesto d’uso che gli è proprio ed esposto in un museo, si può trasformare in opera d’arte, allora “In Between” intende dimostrare che l’opera d’arte, opportunamente modificata nelle sue componenti strutturali ed estetiche, si può trasformare in arredo funzionale ad alto contenuto simbolico poiché riconducibile allo status di unicità e originalità caratteristico dell’opera d’arte.

design

Dal 13 aprile alle Stelline, disseminata fra le opere della mostra-tributo a Camillo De Piaz, pastore di anime ma soprattutto animatore culturale di grande influenza nella Milano della Resistenza e della ricostruzione, si articola l’installazione di 6 prototipi d’arredo e dei relativi concept grafici – su disegno di Leo Guerra e Cristina Quadrio Curzio, realizzati sartorialmente ma potenzialmente assemblabili con le stesse tecniche di produzione del furniture design su larga scala – che si prefiggono di indicare una via alternativa alla cultura dell’abitare. Una via gioiosa, ironica e ad alto contenuto ludico in tutto simile a quella indicata dai dipinti e dalle sculture esposte nella mostra in cui si inseriscono con un’insolita installazione ‘plug-in’ – fra autori del calibro di Lucio Fontana, Gianni Dova, Alik Cavaliere, Emilio Tadini – ma soprattutto distante dalle costrizioni del product design, così vistosamente dipendente dalle politiche del sistema-moda e dei co-branding. Un’occasione per parlare di libertà della mente e del corpo in vista di nuovi rituali di occupazione dello spazio dell’abitare, proprio nella settimana in cui altri parlano di produzione, marchi registrati, archistar, contratti, merci.

Alla serie wipe out design sono associati in mostra 2 arredi ideati, renderizzati e costruiti dagli allievi di Enaip Cantù come project work didattico del corso post-diploma “Tecnico di produzione e industrializzazione nel sistema legno-arredo e design”. La loro esecuzione è avvenuta nel laboratorio di falegnameria di Enaip e saranno presentati al pubblico, all’opening del 12 aprile, direttamente dagli studenti e dai tutor che li hanno realizzati sotto la guida di Ilenia Brenna. La mostra ha infine una natura itinerante. Sono infatti previste, dopo la ‘prima’ milanese, un’edizione a Sondrio (Palazzo Sertoli, estate), una ad Acireale (Palazzo Costa Grimaldi, autunno) e la conclusiva a Fano (dicembre 2019 – gennaio 2020), con date tuttora in via di definizione, in grado di arricchire il programma espositivo con prestiti e incursioni tematiche provenienti dalle scuole di alta formazione presenti nei singoli territori.

 

“In Between / wipe out design. Art vs. Design”– dal 13 al 27 aprile 2019

Galleria Gruppo Credito Valtellinese, Corso Magenta n. 59 – Milano

Orari: da mercoledì a venerdì h.15 – 19.30 sabato h. 10 – 14 chiuso domenica, lunedì e martedì; 25 aprile

Ingresso libero

Informazioni: galleriearte@creval.it

design

 

 


SCELTI PER VOI

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.