Nei grandi giardini d’Italia alla ricerca delle camelie

Pubblicato il 3 Marzo 2023 in , , da redazione grey-panthers
Camelie

Alla scoperta delle collezioni di camelie dei pi√Ļ bei giardini d’Italia, tra Italia e Svizzera: a Locarno, Verbania, ma anche a Ischia e a Catania

Fiore delicato e allo stesso tempo forte, il primo esemplare di Camelia arriv√≤ in Italia poco prima del 1780, come pegno d’amore dell’ammiraglio Nelson a lady Emma Hamilton, la moglie dell’ambasciatore inglese presso la¬†corte dei Borboni di Napoli, la quale a sua volta le regal√≤ alla principessa di Borbone che le fece piantare nel giardino inglese della¬†Reggia di Caserta andando cos√¨ a impreziosirne il giardino. Secondo fonti pi√Ļ accreditate, per√≤, la prima Camelia arriv√≤ alla¬†Reggia di Caserta¬†nel 1786 e fu impiantata nel giardino inglese voluto dalla regina di Napoli¬†Maria Carolina Asburgo Lorena¬†dal giardiniere¬†John Andrew Graefer.

Arbusto ornamentale appartenente al genere delle¬†theaceae, la Camelia, deve il suo nome a Linneo che nel 1735 la classific√≤ con questo nome in ricordo del religioso¬†Joseph Kamel, che per primo import√≤ la pianta nel continente Europeo dal Giappone nel Settecento. In Europa, comunque, la notoriet√† di questo arbusto si ebbe circa un secolo dopo grazie al romanzo di¬†Alexandre Dumas,¬†La signora delle Camelie, edito per la prima volta nel 1848. Fu la predilezione per la camelia di¬†Marguerite Gautier, la sfortunata protagonista del romanzo morta prematuramente di tubercolosi all’et√† di 23 anni, a rendere celebre il fiore. Infatti la giovane cortigiana Marguerite era solita appuntare la sera una camelia bianca o rossa a seconda della disponibilit√†, e per questo divenne ‚Äúla signora delle camelie‚ÄĚ. Da allora inizi√≤ a diffondersi anche nel campo della moda divenendo il favorito e pi√Ļ usato da¬†Madame Chanel¬†che, dal 1913, lo inser√¨ nei tailleur di sua creazione.

Tra Italia e Svizzera a caccia di camelie

Oggi splendidi esemplari di Camelie si possono ammirare nei Grandi giardini d’Italia. Tra l’Italia e il Canton Ticino, dalle prime settimane di Febbraio e per tutto il mese di Aprile, √® possibile perdersi tra i colori e i profumi delle Camelie in fiore. In Svizzera, a Locarno, a pochi km di auto da Lugano, √® il Parco delle Camelie, inaugurato nel 2005, ad affascinarvi con le sue¬†850 variet√† di camelie catalogate, alle quali si aggiungono¬†70 camelie ancora non identificate, piantate all’estremit√† meridionale dei percorsi pubblici, e¬†130 doppie camelie, che formano una siepe divisoria e sono utilizzate principalmente per fornire fiori recisi per lo spettacolo annuale che si tiene in primavera.

In Piemonte la fioritura della camelia dei¬†Giardini Botanici di Villa Taranto¬†(Verbania-Pallanza, VB) d√† inizio alla nuova stagione. Camelie adornano anche il giardino storico del¬†Castello di Miradolo¬†(San Secondo Pinerolo, TO) e il¬†Parco del Palazzo Malingri di Bagnolo¬†(Bagnolo, CN), dove negli ultimi trent’anni i proprietari hanno messo a dimora camelie giapponesi e sasanqua.

camelie

In Liguria da non perdere la collezione di antiche camelie di¬†Villa Durazzo (Santa Margherita Ligure, GE), fra cui le famose¬†Lavinia Maggi¬†e¬†Albino Botti. Il giardino storico de¬†La Cervara, invece, con il suo superbo affaccio sul Golfo del Tigullio, da un lato, e sul Promontorio di Portofino, dall’altro, sembra essere un concentrato botanico di tutto il mondo: dall’Agave americana alla Sterilitzia, dalla palma cinese alla bougainvillea, dalle camelie al pepe rosa, dai pini d’Aleppo al monumentale glicine della corte interna. In Lombardia i giardini che si affacciano sulle dolci sponde del Lago di Como, in primavera, celebrano la bellezza di questo fiore con l’iniziativa Camelie sul Lario. A Villa Carlotta¬†(Tremezzina, CO) se ne possono ammirare diverse per variet√† e rarit√† come la¬†Principessa Clotilde, una variet√† del diciannovesimo secolo creata da Casoretti, la nipponica¬†Taiy√≤-Nishiki, la¬†Oscar Borrini, e la¬†Contessa Tozzoni. A¬†Villa Melzi¬†(Bellagio, CO), invece, la primavera √® il momento ideale per osservare la fioritura delle camelie storiche del giardino e quelle della nuova collezione – circa 30 giovani esemplari messi a dimora nel 2014 – provenienti dalle piante-madri appartenute al¬†vivaio dei fratelli Rovelli di Pallanza, che impreziosiscono i vasti e ricchi giardini.

In Toscana il meraviglioso¬†Viale delle Camelie¬†del¬†Giardino della Villa Reale di Malia¬†(Capannori, LU) vi attende per regalarvi una passeggiata indimenticabile. Qui trovano dimora alcune tra le camelie pi√Ļ rappresentative del territorio lucchese che a marzo cominciano a sbocciare in pi√Ļ di trenta variet√† antiche dalle varie forme e colori che vanno dal bianco al rosso, al rosa con svariate sfumature intermedie.
A Firenze, invece, in primavera strepitosa √® la fioritura del boschetto di camelie del Giardino Bardini, posto alle spalle del mirabile belvedere sulla citt√†. Nel Lazio, nel fiabesco Giardino di Ninfa¬†(Cisterna di Latina, LT), tra le fioriture stagionali si possono ammirare anche quelle delle camelie, tanto amate da¬†Donna Lelia Caetani, tra le quali spicca la rara¬†Camelia Reticulata. Donna sensibile e delicata, cur√≤ il giardino come un grande quadro, essendo lei una pittrice, accostando colori e assecondando il naturale sviluppo delle piante, senza forzature, ed evitando l’uso di sostanze inquinanti. Insieme alla madre¬†Marguerite, introdusse numerose magnolie, prunus, rose rampicanti, e realizz√≤ il rock garden, chiamato anche ‚Äúcolletto‚ÄĚ.

Spostandoci pi√Ļ a sud, sull’Isola d’Ischia, i¬†Giardini La Mortella sono un eden che non va mai in stasi. Se in primavera le camelie in fiore assieme alle magnolie orientali e ai glicini, donano al giardino a Valle un’atmosfera incantata; in autunno e in inverno i giardini sono un tripudio di colori grazie proprio alla sontuosa fioritura delle eleganti Camellia sasanqua, seguite dalle williamsi, japonica e reticulata. In Sicilia √® nel giardino della rinascita di Rossella Pezzino de Geronimo esemplari di camelia japonica si possono ammirare nella parte del giardino zen. Le Stanze in Fiore di Cannolicchio¬†a Catania √® infatti un giardino romantico ed informale, articolato in stanze concatenate, un percorso sensoriale che si svela poco alla volta.

camelie