DOCCIA O BAGNO… alla prova dei fatti!

Pubblicato il 21 Marzo 2014 in da redazione grey-panthers

La pubblicità televisiva in queste settimane è stata decisamente massiccia. E per essere ancor più credibile ha scelto come testimonial una vivace Wilma De Angelis, passata dal mondo dei fornelli a quello, più intimo, della sua stessa casa. Avete già capito, cari amici grey-panthers. Parliamo della campagna promozionale che sollecita tutti, ma soprattutto noi senior, a rendere più agevole e comodo il nostro bagno, a liberarci della vasca che, dopo gli anta, mette a rischio la sicurezza e la stabilità dei più.

Poche ore di lavoro, poco caos in casa, forse persino una spesa contenuta e il gioco è fatto: niente più abluzioni da classica stazione termale, ma una rivitalizzante, comoda e sicura “operazione doccia”.

“Ma sarà proprio tutto così?” Ci siamo chiesti. E abbiamo indagato, per saperne di più e darvi maggiori informazioni. Che abbiamo raccolto, naturalmente, alla fonte diretta.

Vediamo insieme cosa dice il testo della promozione e commentiamolo passo passo:

“Vorresti trasformare la tua vecchia e usurata vasca da bagno in un pratico  box doccia? Vorresti dare al tuo bagno un aspetto più moderno, ma all’idea di trasformarlo in un cantiere e di dover spendere cifre folli hai sempre rinunciato? Oggi realizzare il tuo sogno non è mai stato tanto facile. Remail, azienda leader nel settore che da oltre 40 anni opera su tutto il territorio italiano con l’obiettivo di eliminare disagi e cantieri a casa dei clienti,   trasforma la tua vasca da bagno in un moderno box doccia  in sole 6 ore di lavoro a prezzi vantaggiosissimi!!!”

Abbiamo voluto, dunque, per prima cosa verificare i prezzi, visto che questa informazione non viene data nello spot in tv. La risposta di Remail alla nostra domanda è stata: SOLUZIONI A PARTIRE DA 2.700 EURO”. Un “chiavi in mano” che certo può considerarsi interessante anche sotto il profilo economico.

 

remail 1Abbiamo fatto un’esplorazione sul web per vedere cosa accade in questo mercato.

Conoscere un range di prezzi per un primo orientamento non è facile: in genere le aziende che si occupano di queste trasformazioni invitano a “calcolare online il proprio preventivo”, ma di fatto preferiscono poi contattare direttamente e a voce il possibile cliente

 

 

remail 2

 

 

 

 

 

 

 

 

Per confrontare un po’ di cifre, c’è chi pone il quesito sui motori di ricerca e questo permette di avere qualche risposta in più. Ma occorre avere molto senso critico e piedi per terra, per valutare ogni singola ipotesi.

Siamo andati, naturalmente anche sul sito di Remail (www.remail.it) per  esaminarne chiarezza e informazioni.

remail 3

 

Interessante, per esempio, trovare il riferimento al Decreto Legge numero 83 del 2012  prorogato per il 2014, che consente di beneficiare del contributo statale del 50%, il che significa, recupero di parte del denaro speso e, quindi, abbattimento di fatto della spesa stessa.

Non resta che verificare adesso un’altra informazione di Remail:

SOPRALLUOGO GRATUITO E SENZA IMPEGNO

Quindi, cari amici grey-panthers, tocca a voi:

Chiamate il numero 02 39297115

dite che siete lettori della nostra testata,

e fate domande a volontà per decidere se questa azienda fa il caso vostro.

Poi ci direte qui di seguito come vi siete trovati, se avete avuto un preventivo soddisfacente, se avete deciso di procedere nel lavoro.

Diamo spazio volentieri alle aziende che con il loro lavoro agevolano la vita dei senior.

Ma vogliamo avere anche il riscontro di aver segnalato il meglio.