Ricordate N.E.S.T.O.R.E.? Il progetto per migliorare la vita dei senior arriva al traguardo!

Pubblicato il 23 Luglio 2019 in Technology

Del Progetto N.E.S.T.O.R.E. vi abbiamo parlato lo scorso maggio, introducendo l’argomento e chiedendo ai nostri lettori di partecipare, rispondendo a un questionario. Ora il gruppo internazionale che da allora lavora all’attuazione del Progetto è in dirittura d’arrivo. E ci coinvolge nuovamente. Nella fase più interessante e piacevole. Vediamo insieme come


L’IDEA

L’invecchiamento della popolazione è in rapida crescita nell’Unione Europea. Non è più una novità. Nuova è, invece, la consapevolezza che le moderne tecnologie possono aiutare e supportare un invecchiamento più attivo. E’ una consapevolezza ancora tutta da costruire, da sperimentare. Come è, infatti, la percezione, negli over55, dell’efficacia di soluzioni tecnologiche a sostegno della gestione della loro salute, in uno scenario di benessere globale? Quale l’orientamento? E la fiducia?

N.E.S.T.O.R.E. come sanno i lettori che ci seguono da un po’,  è un’Idea, un Progetto, che prevede degli Interlocutori qualificati e tutti insieme, anche voi con noi, stiamo contribuendo a fare un passo avanti proprio nel cammino verso una tecnologia al  servizio della qualità della nostra vita: non solo salute e prevenzione, ma alimentazione e tempo libero, persino divertimento e socialità.


Il nome è impegnativo, persino roboante: Novel Empowering Solutions and Technologies for Older people to Retain Everyday life activities, più o meno, tradotto in Nuove soluzioni e tecnologie di potenziamento per mantenere vive nei senior le attività di tutti i giorni. Il tutto viene sintetizzato, usando le iniziali dell’espressione inglese, in questo acronimo: N.E.S.T.O.R.E. (nulla a che vedere con l’omonima Associazione italiana di promozione sociale) che sta sviluppando un sistema di coaching innovativo, multidimensionale e personalizzato per supportare l’healthy ageing caratterizzato da due obiettivi principali:

1) Generare e sostenere la motivazione negli over55 a prendersi cura della propria salute.

2) Suggerire un’alimentazione sana, un programma personalizzato di “allenamento” fisico e mentale, e la cura per le interazioni sociali, per prevenire il declino e preservare il benessere.
Il concetto principale è quello di sviluppare il sistema N.E.S.T.O.R.E. come un amico e un allenatore in grado di supportare l’individuo e la sua rete sociale.

L’”amico” N.E.S.T.O.R.E. comprende lo stato emotivo dell’utente; l’allenatore N.E.S.T.O.R.E., invece, capisce le debolezze dell’utente e propone azioni e attività volte a migliorare e mantenere il benessere.
L’elemento chiave nell’innovazione di N.E.S.T.O.R.E. è la progettazione di “percorsi di interesse” in grado di fornire suggerimenti e servizi in base alle preferenze dell’utente, assicurando al contempo che il benessere generale e lo stato di salute siano massimizzati.

Esistono già numerosi sensori indossabili per il monitoraggio delle prestazioni, delle condizioni fisiche, dello stato di salute delle persone. N.E.S.T.O.R.E. sarà un sistema più articolato e ricco di utilities

N.E.S.T.O.R.E. sfrutta diverse nuove tecnologie multimediali:
1) un sistema di monitoraggio discreto e multi-dominio, che include anche sensori indossabili e sensori ambientali

2) un sistema di supporto decisionale intelligente, che analizzerà il comportamento e fornirà obiettivi personalizzati per il benessere

3) un servizio di coaching attivo, sviluppato in modo che permetta una conversazione, di fatto “incarnato” in un compagno fisico che può assumere forme diverse, in grado di stabilire canali di comunicazione multimodali e di coinvolgere le persone anziane con attività di coaching personalizzate in uno o più domini.

I punti di forza metodologici dell’approccio di progetto sono:
1) un’approfondita ricerca dei bisogni degli utenti, tramite fasi di co-design

2) la validazione del sistema, una volta realizzato, in termini di usabilità, accettabilità ed efficacia

3) lo sviluppo di un ecosistema sostenibile che coinvolga i cittadini e le parti interessate nella coproduzione del benessere.


LA MOTIVAZIONE AL PROGETTO

A causa di una maggiore aspettativa di vita e del contemporaneo calo del tasso di natalità, la proporzione di persone sopra i 65 anni è in rapida crescita nei Paesi più sviluppati. La previsione per il 2030 è quella di una percentuale di persone over 65 al di sopra del 25%, contro un valore attuale del 17,4 %.

  • In generale, si vive più a lungo e anche se i processi di invecchiamento comportano naturali complicazioni di salute, il desiderio è quello di mantenere il proprio stato di autonomia, le proprie relazioni sociali e il proprio benessere mentale e fisico. Il cambiamento demografico in corso introduce sfide per la società e soprattutto per i Sistemi Sanitari. Occorrono attente politiche sociali ed economiche per affrontare questa evoluzione.
  • I sistemi sanitari dovrebbero promuovere (e supportare attivamente) politiche per l’”healthy ageing”. Un’adeguata attenzione dovrebbe anche essere data alla cosiddetta “Silver Economy”
  • La tecnologia può giocare un ruolo chiave nel supporto delle esigenze di invecchiamento della popolazione. In questo senso, il rapido sviluppo di ICT, e in particolare delle tecnologie mobili, offre un’importante opportunità per lo sviluppo di una soluzione integrata a supporto di un invecchiamento attivo e salutare. Con il progetto N.E.S.T.O.R.E. si intende superare le limitazioni delle soluzioni attuali.
  • N.E.S.T.O.R.E. ha l’obiettivo di supportare il processo di Healthy Ageing lavorando su cinque dimensioni considerate la chiave del benessere in un approccio integrato. Sfruttando processi di design partecipativo, intende creare una soluzione a sostegno della popolazione senior di domani, realizzando un sistema che offra percorsi personalizzati sulla base di preferenze e bisogni di ogni utente.
  • Come scrisse Omero nell’Iliade, Nestore era il più vecchio e il più saggio dell’esercito greco a Troia. Obiettivo del Progetto N.E.S.T.O.R.E. è perciò quello di sviluppare un compagno – N.E.S.T.O.R.E. — che, come il mitologico eroe greco, possa dare consigli alle persone più anziane così che possano mantenere il loro benessere e la loro indipendenza.
  • N.E.S.T.O.R.E. vuole basarsi su solide teorie psicologiche e comportamentali, utilizzando un sistema globale di sensori capaci di tenere sotto controllo diversi parametri chiave. Un programma intelligente, basato su soluzioni cloud e un sistema di supporto alle decisioni che possa “consigliare e istruire” tramite un’applicazione smartphone o un oggetto tangibile.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.