Banca Intesa Sanpaolo per la Giornata della Memoria

Pubblicato il 26 gennaio 2018 in Pensieri Ideas

A poche settimane dall’inaugurazione del MEIS, il Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoà di Ferrara, la cui mostra inaugurale vede Intesa Sanpaolo tra i principali sostenitori, l’impegno della Banca a favore dei temi della cittadinanza e del ricordo della nostra storia continua per la Giornata della Memoria, con la presentazione del volume “Album Primo Levi” a cura di Roberta Mori e Domenico Scarpa, edito da Einaudi, di cui la Banca ha sostenuto la realizzazione. Il sostegno al volume è un nuovo tassello che segue il ciclo di letture Trent’anni dopo. Primo Levi e le sue storie, voluto da Intesa Sanpaolo in omaggio al narratore, uomo di scienza e pensatore e realizzato al grattacielo di Torino nella primavera scorsa. Curato da Giulia Cogoli, ha visto l’interpretazione degli scritti di Levi da parte degli attori Gioele Dix, Sonia Bergamasco e Fabrizio Gifuni.

Dal progetto è nato un documentario di Sky Arte che racconta la vita e l’opera di un uomo che è stato lo straordinario testimone del momento più tragico del Novecento e che sarà trasmesso su Sky Arte, sabato 27 gennaio alle ore 20,15. Primo Levi e le sue storie. 30 anni dopo a cura di Arianna Marelli, per la regia di Thierry Bertini, ricostruisce il clima e il dramma della Shoà attraverso le letture, interviste allo stesso Levi e l’uso di materiali d’archivio con interventi di Walter Cronkite, l’anchorman della CBS che fu corrispondente al processo di Norimberga, Yakov Vinnichenko, uno dei primi soldati dell’Armata Rossa ad entrare ad Auschwitz, e Benjamin Ferencz, uno dei procuratori americani a Norimberga.

Si rinnova inoltre il sostegno di Intesa Sanpaolo al principale appuntamento milanese per la Giornata della memoria, il concerto di sabato 27 gennaio, ore 20, presso il Conservatorio di Milano, promosso dall’Associazione Figli della Shoah, dal Conservatorio G. Verdi, dalla Comunità Ebraica di Milano, dalla Fondazione CDEC, dal Memoriale della Shoah di Milano e dal Comitato per la Foresta dei Giusti – Gariwo (ingresso libero fino ad esaurimento posti).

 

Lascia un commento