Orticola 2024 affida il Pianeta e la Sostenibilità ai giovani giardinieri

Pubblicato il 24 Marzo 2024 in Green
Orticola 2024

Generazione G: Giovani giardinieri crescono. Con questa formula dal 9 al 12 maggio, a Milano, l’edizione 2024 di Orticola punta tutto sui giovani giardinieri, capaci di affrontare il futuro con competenza, passione ed energia

In questo Speciale, e in continuo aggiornamento nel corso della manifestazione, tutti le info da sapere.

Le novità dell’edizione Orticola 2024

Ingresso gratuito fino a 17 anni – Biglietto scontato da 18 a 29 anni – Promozione Primavera: sconto per acquisto anticipato fino al 21 aprile.

Opportunità per chi volesse partecipare alla preview della mostra-mercato proprio all’apertura, indossando il cappello fiorito con il colore dell’anno, oppure scegliendo le piante migliori o più particolari appena esposte dai vivaisti: da quest’anno è disponibile il biglietto Premium acquistabile a € 20,00 e valido per giovedì 9 maggio al pomeriggio.

“Il Giardino Planetario è un principio, il suo giardiniere è l’intera umanità. Il Giardino Planetario ci insegna come la natura non si contiene nei tradizionali recinti, siamo tutti vicinato del giardino altrui.”

Gilles Clément — La saggezza del giardiniere. — L’arte del Giardino Planetario, 2021

La scelta del tema e dell’immagine

La mano si fa piante e funghi con un chiaro rimando alla diversità del mondo vegetale e non solo, rappresenta Angiosperme, le piante che fanno i fiori e producono frutti, come anche le erbacee, le Gimnosperme, quelle mancanti di un vero fiore proprio come le felci e i funghi, né piante né animali, ma immobili come le piante.

L’immagine del manifesto che accompagna tutta la manifestazione si ispira all’iconografia antica dove la mano sintetizza il concetto di dono e di vitalità e si completa in questa fusione con l’elemento botanico, proponendo così la relazione indissolubile tra uomo e natura, che è dipendenza reciproca e legame esistenziale.

L’invito di Orticola per il 2024: prendere tra le mani la sostenibilità, quindi il futuro della vita su questo pianeta.

Sulla scorta del pensiero di Gilles Clément, paesaggista tra i più noti e influenti, entomologo, botanico, teorico e soprattutto giardiniere – come ama definirsi lui stesso – teorizzatore del giardino planetario e del concetto di terzo paesaggio, dobbiamo imparare che ciascuno di noi è responsabile del proprio habitat: il nostro pianeta è il nostro giardino e dobbiamo averne cura.

Il giardino planetario è un principio, il suo giardiniere è l’intera umanità. Il giardino planetario ci insegna come la natura non si contiene nei tradizionali recinti. Gli insetti, gli uccelli, l’acqua, il suolo, l’ossigeno non appartengono a uno spazio recintato e pensare ancora di dominare il vivente, anziché conviverci, è una credenza obsoleta. Dobbiamo riconnetterci con le altre forme di vita e riconquistare il ruolo di uomini come parte della biosfera, del mondo animale, della Natura: l’uomo non è il padrone del pianeta, ma può influenzarne il destino, e deve farlo, ora più che mai, positivamente.

Orticola 2024 si rivolge a questa nuova generazione, che è stata chiamata Generazione G come Giovani Giardinieri, cresciuta anche all’esperienza del Covid, che si sente parte dell’ambiente, e non padrona; una generazione che sa che la Natura è una necessità ineludibile.
A questa generazione Orticola vuole parlare e dare sostegno, presentando una mostra tradizionale, ma che più di tutto parla di natura, di esseri viventi, di piante: organismi che sono fondamentali per la nostra sopravvivenza, e allo stesso modo sanno comunicare con noi, anche solo fiorendo per rispondere alle nostre cure: i fiori sono le stelle della terra, Terrestria sidera flores, come il motto dell’Associazione Orticola di Lombardia.

Dopo la Gran Bretagna nel 2022 e il Giappone nel 2023, proseguono gli scambi culturali a livello internaziona- le con la presenza della Svizzera all’edizione 2024, con cui ci accomuna la grande sensibilità nei confronti delle nuove generazioni e la stessa attenzione verso l’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile.

Orticola 2024: i biglietti e i servizi per i visitatori

Il 27° anno di Orticola si contrassegna per alcune importanti novità relativamente ai servizi per i visitatori. Dal 2024 l’ingresso gratuito per i ragazzi sale fino a 17 anni. Inoltre, a sostegno del tema della mostra-mercato di quest’anno, è previsto un biglietto scontato a € 10 per i giovani da 18 a 29 anni. In entrambi i casi devono essere muniti di documento di identità.

Chi vuole partecipare alla preview della mostra-mercato proprio all’apertura, per indossare il cappello fiorito con il colore dell’anno e per poter scegliere le piante migliori o più particolari appena esposte dai vivaisti, da quest’anno è disponibile il biglietto Premium acquistabile a € 20,00 e valido per giovedì 9 maggio al pomeriggio.

Inoltre ritorna la Promozione di Primavera, con lo sconto di € 2,50 per l’acquisto anticipato da oggi al 21 aprile.

L’acquisto dei biglietti è esclusivamente on line sul sito orticola.org e midaticket.it. Tutti i prezzi indicati sono al netto della prevendita.


Come ogni anno a Orticola sono previsti:

  • il deposito piante, per lasciare i propri acquisti in attesa del ritiro per poter proseguire la visita,
  • la consegna a domicilio a pagamento di fiori e piante grandi e ingombranti attivo da venerdì a domenica,
  • il servizio carriole fai da te dove consegnando un documento si può avere in uso gratuito una carriola per il trasporto degli acquisti,
  • gli “Orticola Boys & Girls” riconoscibili dalla t-shirt e dal grembiulone “firmato” sono a disposizione con i loro carrelli per portare le piante fino ai cancelli.
  • Inoltre si possono godere momenti di relax seduti all’ombra per gustare gelati, mangiare e bere nei punti ristoro arredati da Leroy Merlin.

La mostra-mercato è aperta da giovedì 9 a domenica 12 maggio 2024 con i seguenti orari:

giovedì dalle ore 15,00 alle ore 19,00,

venerdì, sabato e domenica dalle ore 9,30 alle ore 19,30, chiusura casse alle 19,00.

L’ingresso è gratuito per i diversamente abili con un’invalidità del 100% che impedisce di essere autonomi con un accompagnatore.

ORTICOLA rispetta l’ambiente, per questo ti invitiamo a non stampare i biglietti, ma a mostrarli dal cellulare all’ingresso.

 


(La grafica, creata e donata a Orticola da Chiara Pomati e il team creativo di The Branding Letters, si ispira all’iconografia antica dove la mano sintetizza il concetto di dono e di vitalità e si completa in questa fusione con l’elemento botanico).

 

Orticola 2024

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.