Se #iorestoacasa, il cinema viene da me

Pubblicato il 20 Marzo 2020 in , , da Auro Bernardi

È proprio vero che “Se Maometto non va alla montagna, la montagna va da Maometto”. Il che significa, in tempi di Covid-19, che se lo spettatore non va (non può andare) al cinema è il cinema che va dallo spettatore. A cominciare dai film premiati con l’Oscar o altri riconoscimenti festivalieri. La Bim Distribuzione, infatti, fino al 22 marzo offre a una platea web alcuni titoli del suo listino attraverso la piattaforma MYmovies. Per assistere gratuitamente online alle visioni collettive dei film in streaming sarà sufficiente collegarsi dal proprio computer, tablet o device all’indirizzo www.mymovies.it/iorestoacasa/, selezionare i film da vedere e prenotare uno dei 25mila posti disponibili nelle sale virtuali. La piattaforma simula fedelmente la visione di un film al cinema, i posti assegnati sono limitati e numerati e gli streaming iniziano a un orario prestabilito. È possibile vedere gli altri spettatori in sala, fare amicizia e persino conversare in chat. Tra i titoli proposti: The Iron Lady, di Phyllida Lloyd (Oscar come Miglior Attrice Protagonista a Maryl Streep), Milk, di Gus Van Sant (Oscar Miglior Attore a Sean Penn), Le invasioni barbariche, di Denys Arcand (Oscar Miglior Film Straniero), The Constant Gardner-La cospirazione di Fernando Meirelles (Oscar Miglior Attrice non Protagonista a Rachel Weisz), Father and Son di Kore-eda Hirokazu (Premio della Giuria al Festival di Cannes), Persepolis di Vincent Paronnaud e Marjane Satrapi (Premio della Giuria a Cannes) e La tartaruga rossa di Michael Dudok de Wit (Premio Speciale della Giuria-Un Certain Regard a Cannes).

cinema

Stesso discorso, stessa piattaforma (MYmovieslive) e stesso periodo (fino al 5 aprile) anche per la piccola casa distributrice Valmyn con un’offerta gratuita di 3 film in streaming tra cui un evento speciale from screen to stream previsto il 27 marzo alle 21. Si tratta del film poliziesco La Gomera-L’isola dei fischi di Corneliu Porumboiu, in concorso all’ultimo Festival di Cannes e accolto con entusiasmo alle ultime edizioni di Torino Film Festival e Trieste Film Festival. Il film era uscito in sala il 27 febbraio, proprio alla vigilia dei provvedimenti restrittivi. Sabato 4 aprile alle 21 altra anteprima streaming con Just Charlie-Diventa chi sei di Rebekah Fortune che racconta il percorso di affermazione della propria identità sessuale di un giovanissimo talento del calcio inglese, sfidando gli stereotipi e i tabù della sua comunità. Infine, il 5 aprile, sempre alle 21, La Douleur, di Emmanuel Finkiel interpretato da Mélanie Thierry. sull’omonimo diario di Marguerite Duras.

Anche Anastasia Plazzotta, AD della società di distribuzione Wanted, ha promosso il cinema a casa con le stesse modalità già viste. Mettendo a disposizione gratuitamente otto titoli con questa caratteristica comune: l’universo al femminile. Donne Wanted, questo il titolo della rassegna, propone infatti dal 28 marzo al 4 aprile i seguenti titoli: il dramma adolescenziale in chiave fantasy Blue My Mind, il racconto di formazione sul finire della Seconda Guerra Mondiale La primavera di Christine, il pluripremiato western contemporaneo di Chloé Zhao The Rider-Il sogno di un cowboy, il documentario La Chana, vita di passione e flamenco di una delle più grandi artiste della danza al mondo, Advanced Style, con un piccolo gruppo di ultrasettantenni che si oppone ai dettami della moda e alle consuetudini legate all’età, Estate 1993, film biografico della regista Carla Simòn, scelto dalla Spagna per l’Oscar, i documentari The Wolfpack, storia di sette fratelli cresciuti in un appartamento di New York a pane e film senza avere contatti col mondo esterno e Citizene Jane, che racconta la battaglia combattuta dall’attivista e scrittrice americana Jane Jacobs.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.