“Primo venne Caino”, di Mariano Sabatini

Pubblicato il 17 ottobre 2018 in , da Vitalba Paesano
Mariano Sabatini

SabatiniPrimo venne Caino

di Mariano Sabatini

Gialli e Mystery Salani

pag. 288

€ 16,90

Acquista online

 

Siamo abituati alle serie televisive a più cicli, ai film che ripropongono lo stesso cast per interpretare il film numero 2, e il 3 e via ancora, se possibile. Non possiamo che essere interessati, dunque, quando in libreria troviamo una nuova storia che ha come protagonista un personaggio che ci ha già affascinato, in un volume precedente.

Accade così in Primo venne Caino, secondo romanzo di Mariano Sabatini (il primo è stato L’inganno dell’ippocastano -Salani, 2016). Qui ritorna, infatti, il personaggio del giornalista romano Leonardo Malinverno, affascinante, intelligente, intuitivo e con una fidanzata di venti anni più giovane. Un personaggio variegato che da solo meriterebbe già la lettura dell’intero romanzo.

Immaginiamo quanto Sabatini stesso ami questo suo protagonista, si immedesimi nelle sue vicende, ne vivifichi atteggiamenti e sentimenti. Non diciamo un’originalità: Mariano Sabatini, giornalista, scrittore, autore di fortunati programmi televisivi, vivace e indomito autore in una società variabile e problematica come l’attuale, è Leonardo Malinverno. Malinverno, come lui, è instancabile anche quando la vita privata e lavorativa gli danno filo da torcere;  non si arrende e decide di intraprendere una vera e propria indagine personale sugli ultimi eventi noir che colpiscono una Roma estiva e assonnata. Non bruciamo la storia, invitando i nostri lettori a procurarsi il libro (e anche il primo, se è sfuggito).

Un noir che più noir non si può, questo romanzo dove si susseguono i delitti, perpetrati da  uno spietato e feroce serial killer, dove le forze dell’ordine si impegnano in una caccia spietata in una Capitale semi deserta e comunque impaurita.

Mariano Sabatini, però, fa un passo in più: accanto alla crudezza e al realismo del noir affianca con rara abilità l’indagine psicologica che fa agire con maestria al suo protagonista e che rende i lettori a loro volta investigatori alla pari.

Primo venne Caino è un romanzo da non farsi scappare, un vero cult per questo inverno da leggere stando al caldo e ben chiusi in casa. (vp)

Mariano Sabatini è nato a Roma nel 1971. Giornalista, scrive per quotidiani, periodici e web. In passato è stato autore di programmi di successo per la Rai, Tmc e altri network nazionali, ha condotto rubriche in radio e oggi è molto presente sulle maggiori emittenti come commentatore. Ha scritto diversi libri. L’inganno dell’ippocastano (Salani, 2016) è il suo primo romanzo: in seconda edizione dopo due settimane dall’uscita, si è aggiudicato il premio Flaiano e il premio Romiti Opera prima 2017.