Ingredienti da provare: il Bergamotto

Pubblicato il 27 Ottobre 2020 in , da redazione grey-panthers

Il bergamotto è un agrume che nasce dalla pianta Citrus bergamia. Questa è un albero sempreverde, alto tra i tre e i quattro metri, con fiori bianchi molto profumati e foglie lucide e carnose. Il frutto del bergamotto è di colore giallo intenso, dalla forma rotonda leggermente schiacciata ai poli.

Coltivato prevalentemente nella fascia costiera, è molto diffuso in Calabria. La sua orgine geografica non è certa, così come gli agrumi dai quali, per ibridazioni, è stato generato. Tuttavia, l’origine del nome è turca: beg armudi, che significa “pero del signore”

Proprietà e benefici

Il costituente principale del Bergamotto è l’olio essenziale, che viene utilizzato in campo cosmetico, ma anche come aromatizzante di bibite, tè o tisane. L’olio essenziale si ricava dalla buccia dell’agrume, estratto con pressione a freddo, verde e giallo intenso una volta maturo, e particolarmente irregolare e rugosa. Esternamente quindi trova impiego in creme, profumi, ma anche nell’aromaterapia. Si può usare infatti anche come deodorante naturale o profumatore per l’ambiente.o per avere un effetto benefico e balsamico per le vie respiratorie. Per la sua azione antisettica e antibatterica, si può impiegare anche in suffimigi, insieme a del bicarbonato; naso e gola ne trarranno grande beneficio, soprattutto in caso di raffreddore, infiammazioni o per disinfettare . Ottimo per fare gargarismi, è anche un rimedio naturale contro l’alito

Grazie alle sue proprietà antimicotiche, esternamente è ottimo per combattere micosi, per esempio alle dita o alle unghie. Perfetto anche per pediluvi e maniluvi. La sua azione sulla pelle è cicatrizzante e depurativa

Le sue virtù riscaldanti, capaci di riattivare la circolazione, ne fanno un ottimo ingrediente per massaggi anticellulite.

Attenzione: non va usato prima di esporsi al sole in quanto è fotosensibilizzante, si rischiano ustioni e macchie solari.

Ottimo antiossidante naturale

Usato internamente, l’olio di bergamotto trova indicazioni nelle coliche e infezioni intestinali, nelle parassitosi intestinali e nelle digestioni difficili.

Spesso viene utilizzato come ingrediente aromatizzante in tè e tisane. Ottimo anche come antiossidante naturale, il bergamotto è formato da circa l’80 % di acqua, acido citrico, zuccheri ( fruttosio, glucosio, saccarosio ), ceneri, proteine, fibre alimentari, pectine, fosfati, flavonoidi e vitamina C. Tra i minerali dominano sodio, potassio, magnesio e calcio.

In cucina diventa anche interessante liquore

ll bergamotto è molto utilizzato in cucina: è possibile berne il succo, benché piuttosto amaro; se ne possono usare gli spicchi per preparare delle insalate, o la scorza, da mettere in salamoia, e utilizzare per aromatizzare primi, secondi e dolci. Molto conosciuto e diffuso è anche il liquore al bergamotto, preparato con le bucce.