Nuovi amici in Italia e nel mondo con il “Freebird Club” di Peter Mangan

Pubblicato il 31 agosto 2018 in

Abbiamo conosciuto Peter Mangan, AD del “Freebird Club”, a giugno, ad Ancona, durante il il primo Expo-Meeting Innov-Aging che si è svolto nelle Marche (una delle regioni italiane a più alto tasso di longevità) come incontro tra domanda e offerta di prodotti e servizi innovativi, soluzione al miglioramento della qualità di vita nella longevità.

Presentava, in uno stand piccolo, ma molto affollato, il suo “Freebird Club”, un nuovo social network che si fonda  su viaggi per senior over50. È un club a iscrizione che offre un social network alla pari, con possibilità di viaggio e alloggio, in famiglia, tra Soci membri, in tutto il mondo. Modellato sull’ “economia condivisa”, i membri di “Freebird Club” offrono alloggio e accoglienza  anche solo per una notte, a prezzo modico, ma assicurano soprattutto ospitalità e calore.

Dice Peter: “Come disse una volta la romanziera Amelia E. Bar: La grande differenza tra i viaggi non dipende dalle navi che solcano i mari, ma dalle persone che vi incontri , e questo è certamente vero per noi.”

Nuova start-up irlandese, il “Freebird Club”  promuove dunque il viaggio tra senior con la formula di soggiorno in famiglia, nella casa dei Membri del Club.

Come “Club alla pari per over50” permette ad adulti maturi di viaggiare e stare insieme come parte attiva di una comunità. E ciò accade in un rapporto di assoluta fiducia e cortesia reciproca. Modellati sulla “sharing economy”, i membri del Freebird Club possono mettere a disposizione degli altri membri le loro camere libere per assicurare soggiorni a tariffe economiche convenienti . Le visite dei viaggiatori Freebird prevedono sempre il soggiorno presso l’abitazione del Socio ospitante, in quanto l’obiettivo è il piacere di offrire non solo soggiorno di qualità ma soprattutto simpatia d’accoglienza.

Il “Freebird Club” offre un nuovo modo di viaggiare per un target che spesso si trova a contenere gli spostamenti per  questione di budget esigui. Inoltre, per i Soci ospitanti, rappresenta un modo per guadagnare denaro extra grazie all’ospitalità nelle proprie case di residenza, e, per tutti, un modo divertente e accessibile per incontrare nuove persone e godere di un’interazione sociale e culturale particolarmente piacevole.

Peter Mangan ha avuto l’idea di questo social network quando ha visto con quanto piacere suo padre Owen (un veterinario in pensione, rimasto vedovo) riusciva a interagire con altri ospiti senior mentre gestiva la casa per le vacanze di suo figlio Peter nella Contea di Kerry, in Irlanda. ” Mio padre organizzava  serate in un pub locale, cene, gite turistiche e giochi di golf”, racconta Peter – e lui era sempre al timone. In sostanza si stava generando divertimento e si stavano formando delle amicizie che andavano ben oltre la solita interazione ospite / ospite”. Vedendo i benefici sociali positivi che suo padre riusciva a generare, Peter ha pensato  a replicare questa esperienza arricchente a beneficio degli adulti senior di tutto il mondo.

Dopo una fase pilota di successo, il “Freebird Club” è stato lanciato a metà 2017. Il Club ha già superato 3.500 membri da 72 Paesi in tutto il mondo. I soci che desiderano viaggiare possono cercare i Soci più adatti a loro e soggiornare in destinazioni lontane, sapendo di poter contare su un benvenuto genuino, caloroso e personale da parte di un altro amico “Freebird”.

Il “Freebird Club” ha già vinto numerosi premi importanti, più recentemente il Torneo Europeo di Innovazione Sociale. Questi premi, che riconoscono progetti innovativi che creano valore sociale e inclusione, sono organizzati annualmente dalla Banca europea per gli investimenti. Questo è stato un doppio premio per Freebird, che aveva già vinto l’anno precedente il concorso di innovazione sociale della Commissione europea .

General promo photo for the Freebird Club (La foto selezionata per promuovere il Freebird Club)

Amici grey-panthers, diventiamo Freebird anche noi?

Anche noi abbiamo selezionato Peter e il suo Club per i nostri amici grey-panthers. Perché quando un’idea è buona e socialmente utile merita rispetto e spazi.

Così, con questo Speciale, il “Freebird Club” apre ufficialmente  le iscrizioni anche agli amici Italiani, che possono diventare  membri e, quindi, da viaggiatori, trasformarsi in esploratori di nuovi percorsi e nuove esperienze significative; ma che possono anche aprire le porte delle loro abitazioni a nuovi amici internazionali, assicurando loro bellissimi viaggi nel nostro bel Paese.

E’ questa, insomma, l’opportunità di far parte di una comunità internazionale che andrà a beneficio della vita sociale, culturale ed economica di ciascun Membro. Agli over 50 desiderosi di coinvolgere persone con idee simili in tutto il mondo, il “Freebird Club” e www.grey-panthers.it suggeriscono di unirvi a questa crescente comunità “peer-to-peer” e far parte di un nuovo grande movimento per over50 anni.

Peter Mangan, fondatore e CEO del “Freebird Club”, afferma: “Il nostro club di appartenenza, progettato attorno al concetto di homestay, è un modo efficace e divertente per i senior di viaggiare, incontrare nuove persone e avere un’interazione sociale e culturale, oltre a fornire una nuova fonte di reddito per gli host di tutto il mondo “.

Conclude Peter: “Grazie al nostro successo iniziale, ora abbiamo bisogno di più host Freebird a livello internazionale, e in particolare in un Paese così turistico e attraente come l’Italia. Saremmo lieti di dare il benvenuto a più Italiani al Club, in particolare a coloro che desiderano aprire le loro porte ai loro ospiti Freebird “.

Chi è interessato a diventare un membro di Freebird può iscriversi al Club visitando il loro sito Web www.freebirdclub.com.

Diventare un membro consente alle persone di viaggiare e / o ospitare e interagire con altri membri nel contesto di una comunità fidata.

Il “Freebird Club” fornisce anche interessanti informazioni e articoli tramite una rivista online per i membri, tra cui suggerimenti su come sfruttare al meglio i propri viaggi e su come far sentire i propri ospiti come a casa.

Il costo standard dell’iscrizione è una quota una tantum di € 25. Tuttavia, il “Freebird Club” offre l’ASSOCIAZIONE GRATUITA agli amici grey panthers che si iscrivono prima del 30 novembre 2018.

Per usufruire di questo abbonamento gratuito  scriveteci a grey-panthers@grey-panthers.it chiedendoci il codice di promozione da utilizzare durante la procedura di registrazione a Freebird.

Cari amici, desideriamo riassumervi qui i vantaggi di questa iniziativa:

Essere Membro del “Freebird Club”:
– è un modo divertente, accessibile e affidabile per incontrare nuove persone, fare amicizia e godere di un’interazione sociale e culturale anche da Senior
– avere una nuova fonte di reddito per integrare budget e pensione
– significa non essere solo un membro di un club di viaggi, ma parte di una comunità globale “peer-to-peer”
– consente di scegliere di essere ospite, ospitante o di avere entrambi i ruoli
– assicura un piacevole contatto con la gente del posto (in particolare i Senior che hanno il vantaggio di conoscere  la storia locale) e ciò rende il viaggio un’esperienza più gratificante e autentica
– avere opzioni di alloggio più economiche rispetto agli hotel e pensioni standard
– averei accesso telefonico al Freebird Club, che è importante per dialogare in un ambiente sicuro e di fiducia

Website:www.freebirdclub.com

Per ottenere il codice di promozione che consente l’iscrizione gratuita al Club, scriverci a grey-panthers@grey-panthers.it 

 

One thought on “Nuovi amici in Italia e nel mondo con il “Freebird Club” di Peter Mangan

Lascia un commento