Hortus

I dischi del mese: la nostra selezione di aprile

L’evento musicale dell’anno (o, almeno, del primo trimestre), con un glorioso cd Telemann di Alexis Kossenko con Zefira Valova e Les Ambassadeurs. Il X volume dell’antologia che Hortus dedica ai musicisti della Grande Guerra, con due composizioni scritte per la mano sinistra da Britten e Korngold per Paul Wittgenstein, il...
I dischi del mese: febbraio '15- 1

I dischi del mese: febbraio ’15- 1

Le prime composizioni di Alexander Scriabin, ispirate dal suo compositore favorito, Frederic Chopin, la musica da camera di un compositore belga, testimone della Grande Guerra: Georges Antoine, e l’integrale delle opere per organo di Jean-Louis Florentz: un compositore singolarissimo ed una musica sorprendente.

I dischi del mese: novembre ’14-2

  La scoperta di Esaias Reusner, raffinato (e dimenticato) virtuoso e compositore per il liuto, le composizioni di Johann Jakob Froberger, musicista e diplomatico, ed un’intensa integrale della musica da camera con strumenti a fiato di Robert Schumann.

I dischi del mese: settembre ’14- 2

  Un disco geniale che è anche l’identikit di un’inedita e «nuova immagine» di Johann Sebastian Bach, tracciata dal clavicembalista e organista Luca Guglielmi, e le poco conosciute composizioni per pianoforte del grande compositore ceco Leoš Janáček.

I dischi del mese: luglio 2014- 2

Un Beethoven come non lo avete mai ascoltato, con il fortepiano di Arthur Schoonderwoerd, accanto al mitico Beethoven di Sviatoslav Richter nella registrazione di un concerto alla Royal Festival Hall di Londra. Ed i primi tre volumi (4 cd) dell’integrale dell’opera per organo di Max Reger, l’ascensione di un Annapurna...

I dischi del mese: giugno ’14- 2

I primi tre cd di una collezione che Hortus dedica a compositori, interpreti ed opere più o meno direttamente connessi alla Prima Guerra Mondiale, ed un giovanissimo (dieci anni) prodigio: la pianista cinese Serena Wang.

I dischi del mese: maggio ’14- 2

una pagina quasi esclusivamente dedicata al pianoforte: due giardini segreti, quello del noto direttore d’orchestra coreano Myung Whun Chung e quello di Sergey Kasprov, una nuova scoperta di Alpha. Ed il Brahms “progressivo” di Matteo Fossi, in un panorama della sua produzione pianistica (Brahms fu anche un grande concertista e...