Rispettare l’acqua e il suo uso, come fonte insostituibile di salute e di benessere

Pubblicato il 26 Giugno 2022 in , da redazione grey-panthers

L’acqua è benessere, salute, vita: così recita l’incipit del Manifesto dell’idratazione presentato da FemTec (Federazione mondiale del termalismo e climatoterapia). Fondata nel 1937, è una delle Associazioni più rappresentative della Medicina termale e della Idroterapia, che coordina l’attività delle Istituzioni Nazionali del settore di oltre 30 Nazioni. Il Manifesto, sottoscritto da esperti di tutto il mondo, ha l’obiettivo di richiamare l’attenzione di tutti i Paesi affinché la corretta idratazione venga inserita nelle priorità di tutela della salute a fianco della corretta nutrizione.

Nel suo primo punto, il Manifesto sottolinea l’importanza dell’acqua per gli esseri umani in quanto tutti i processi biologici dipendono da essa: dalla digestione, all’assorbimento di nutrienti, per l’eliminazione di scorie e per il buon funzionamento del sistema circolatorio. L’idratazione del corpo può influenzare lo stato di salute e benessere delle persone e anche l’attività del cervello. “La perdita di un litro di acqua disidrata il tessuto cerebrale producendo effetti simili a quelli evidenziati dopo due mesi e mezzo di malattia di Alzheimer”, si legge nel documento. Il Manifesto dell’idratazione è stato redatto seguendo le linee guide e le evidenze scientifiche del ”Water & Health: How water protects and improves health overall”, un’analisi degli studi clinici e della principale letteratura scientifica sull’idratazione realizzata da FemTec, con il supporto tecnico dell’Organizzazione Mondiale della Sanità. “La letteratura scientifica ci porta oggi ad affermare che la corretta idratazione è uno dei pilastri fondamentali di un corretto e moderno stile di vita necessari per mantenerci in salute – sostiene il presidente della FemTec, Umberto Solimene – Siamo anche consapevoli dell’importanza di una corretta informazione, sia per lo specialista sia per il cittadino”.

L’acqua è la più preziosa risorsa per la vita. Rappresenta circa il 70% del peso del nostro corpo e, fin dal concepimento, è la “culla” del nostro crescere. Costituisce l’elemento fondamentale per il mantenimento e la promozione del benessere e della salute umana, nei suoi diversi aspetti e nelle varie fasi della vita.
L’acqua ha anche un profondo rapporto con la civiltà, testimoniato e celebrato anche 
nella letteratura, nell’architettura e nell’arte. La valutazione clinico-scientifica delle sue proprietà salutari, già intuite e note ai tempi dei Romani, artefici della cultura idrologica, correlate alle diverse componenti chimico fisiche e modalità di utilizzo della stessa, costituisce la base della medicina termale, disciplina ancora attuale pur nel grande progresso tecnologico della medicina moderna. Oggi conosciamo buona parte delle funzioni che l’acqua svolge nel nostro organismo e l’importanza di una corretta idratazione, sia qualitativa che quantitativa. L’idratazione è importante per la nostra sopravvivenza, perché solo grazie all’acqua possono verificarsi le reazioni biochimiche e tutti i processi fisiologici che ci consentono di mantenerci in salute e di godere di una vita di benessere. 

Non esiste, infatti, funzione del nostro organismo che non richieda il supporto dell’acqua: dai processi nutritivi cellulari a quelli della depurazione della matrice; dalla respirazione alla lubrificazione delle strutture articolari. Non per ultimo, va ricordato il suo ruolo nel mantenimento delle capacità fisiche e mentali dell’individuo. Mediamente, vanno assunti giornalmente, anche attraverso i cibi, circa 2,5 litri di acqua al giorno. Un insufficiente apporto di liquidi, può portare, a seconda del suo grado, alla comparsa di disturbi lievi sino a situazioni di criticità. La corretta idratazione diventa, pertanto, uno dei pilastri fondamentali di un corretto e moderno stile di vita per conservare la salute. Infatti, le condizioni ambientali, climatiche e di costume tendono sempre più ad alterare le condizioni omeostatiche dell’organismo, che possono essere ristabilite anche con un bilancio idrico corretto. 

(fonte: Dott. Cristiano A.L. Crotti Specialista in Idrologia Medica)

 

 

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.