Si parla di “Condominio più sicuro” se in un palazzo tanti usano la Busta Rossa

Pubblicato il 31 Dicembre 2017 in

Il progetto “Condominio Sicuro”

La grande città a volte aumenta la percezione di solitudine e isolamento sociale, pur vivendo in un palazzo abitato da molte persone.

Grazie all’iniziativa del “Condominio Sicuro”, inserita nel Progetto “Cittadini più Coinvolti & più Sicuri”, si aumenta il senso di integrazione e di condivisione tra cittadini.

Dal 2017 in ogni Municipio un Coordinatore del servizio dei Custodi Sociali del Comune di Milano può essere contattato per attivare la BUSTA rossa: lui stesso interpella il Volontario di zona pronto per aiutare chi non riesce a compilare la Busta Rossa.

 

Un progetto di welfare pubblico gratuito, integrato con la disponibilità privata di còndomini, vicini di casa e custodi e Custodi Sociali. Un esempio? Lo stabile di via Piazzale Dateo 3, a Milano, dove la collaborazione tra il Comune  e i privati permette un sistema di aiuto tra inquilini.

 

Il Condominio svolge un ruolo fondamentale per far sì che le diverse iniziative (collaborazione tra condomini, utilizzo della Busta Rossa,…) possano diventare parte integrante di una Procedura Operative di Soccorso.

 

 

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.