Le donne di Euripide viste oggi, al Piccolo Teatro di Milano

Pubblicato il 15 Maggio 2019 in , da redazione grey-panthers
Troiane/frammenti di tragedia

Piccolo Teatro Studio Melato

“Troiane/frammenti di tragedia” – dal 14 al 19 maggio 2019

da Euripide – con Manuela Mandracchia/Irene Petris, Alvia Reale, Sandra Toffolatti, Mariángeles Torres – drammaturgia e regia Mitipretese

 

Il Piccolo ospita una mini-retrospettiva dedicata a Mitipretese, il gruppo nato nel 2006 dalla volontà di Manuela Mandracchia, Alvia Reale, Sandra Toffolatti, Mariángeles Torres alla ricerca di uno spazio in cui drammaturgia, regia, scenografia, direzione degli attori fosse frutto di un lavoro collettivo che, insieme a Mauro De Santis, ha permesso la creazione di alcuni spettacoli. Il racconto è incentrato sull’atto finale della guerra di Troia: la città è distrutta, depredata di tutti i tesori e data alle fiamme, gli uomini e i bambini uccisi, le donne prigioniere in un campo, dove attendono di conoscere il proprio destino di schiave.

Partendo dalla tragedia di Euripide, con innesti da altri autori classici e contemporanei – Omero, Seneca, Ovidio, Sartre, Licofrone – Manuela Mandracchia, Alvia Reale, Sandra Toffolatti, Mariángeles Torres raccontano la storia di quattro figure fondamentali, Ecuba, Andromaca, Cassandra ed Elena. Ne è nato uno spettacolo ricco di suggestioni ed emozioni, di ricordi ed echi di memoria, che  conserva un perfetto equilibrio tra Mito e Storia.

Troiane/frammenti di tragedia

“A volte il linguaggio e la forma delle tragedie antiche ci appaiono lontani, e non sempre immediatamente comprensibili – spiegano le quattro interpreti e registe –. Sono mutati i riferimenti culturali, è mutata la struttura psichica degli individui. Ma possiamo anche dire che nulla è cambiato. Fa paura la perfetta sovrapponibilità di Troiane con le guerre che continuano ad avvenire oggi”.
Così Ecuba, Andromaca, Cassandra ed Elena si trasformano in figure simboliche, per rappresentare tutte le madri, figlie, sorelle, mogli, vittime della violenza e della guerra, capaci, nonostante tutto, di esprimere un universo femminile fatto di coraggio e di riaffermazione della vita. Un’originale rivisitazione della tragedia di Euripide, con suggestioni da altri autori classici e contemporanei. Lo spettacolo racconta un universo femminile fatto di coraggio, soffermandosi sul destino di un gruppo di donne – madri, figlie, sorelle, mogli – che condividono lo status di vittime.

 

Orari: martedì, giovedì, sabato 19.30 – mercoledì, venerdì 20.30 – domenica 16

Prezzi: Platea: Intero € 33 – Ridotto anziani € 21/ Balconata: Intero € 26 – Ridotto anziani € 18

Informazioni: 02 42.41.18.89

 

Troiane/frammenti di tragedia

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.