Nonni e studenti, una casa per due

Pubblicato il 7 giugno 2018 in da redazione grey-panthers

Per andare incontro alle esigenze di un numero sempre maggiore di studenti pendolari, negli ultimi anni molte città universitarie offrono soluzioni abitative alternative. Purtroppo trovare un alloggio che sia economico ma anche confortevole, non è affatto un’impresa facile. Spesso si accettano compromessi di fortuna A Milano, per intercettare la domanda sempre crescente di alloggi per universitari è nata una brillante iniziativa, Prendi in casa uno studente”, promossa dall’Associazione Meglio Milano in collaborazione con la Fondazione Cariplo.

L’idea nasce come risposta “sociale” a un’esigenza concreta. Da un lato coinvolge attivamente i pensionati nella vita della collettività e dall’altro offre agli studenti un’alternativa di affitto a basso costo. Gli studenti partecipano alle spese di casa senza pagare un vero e proprio affitto mensile. Collaborano con piccoli aiuti domestici e offrono un bene di difficile reperibilità: la loro compagnia. I Senior possono contare su un piccolo aiuto per far fronte alle spese. Inoltre hanno il vantaggio di rimanere il più a lungo possibile nella loro abitazione e combattono la solitudine, sentendosi di nuovo utili.

MeglioMilano ricopre il ruolo di mediatore. Raccoglie e registra le richieste, seleziona gli ospiti che vogliono avvicinarsi all’esperienza, organizza gli incontri. Durante i mesi di co-abitazione, verifica periodicamente l’andamento dell’esperienza e il grado di soddisfazione di entrambe le parti. Il clima di tolleranza e aiuto reciproco è già insito nella natura di questa esperienza. Ed è, senza dubbio, proprio il suo punto di forza. Per rendere ancora più tutelato questo clima già di per sè ‘protetto’, è stata stilata “La carta dell’anziano e dello studente“.

La convivenza è regolata da un “contratto” di ospitalità di almeno sei mesi. È annullabile in qualsiasi momento e può essere rinnovato su accordo di entrambe le parti. La lodevole iniziativa è replicata a Bologna grazie al progetto “Nonni adottano studenti”, promosso da Confabitare e patrocinato dal Comune di Bologna, mentre ad Amsterdam si può trovare un progetto di cohousing tra studenti e anziani. I giovani vivono gratuitamente alla casa di riposo Humanitas e in cambio, passano almeno 30 ore al mese socializzando con gli anziani ospiti.

Per maggiori informazioni:

Meglio Milano

Corso Venezia 43, Milano Tel. 02.76020589 – prendiincasa@meglio.milano.it

Confabitare
Via Marconi 6/2 Bologna Tel. 051270444 – info@confabitare.it