“La bestia nera”, di Elda Lanza

Pubblicato il 22 giugno 2017 in , da redazione grey-panthers
Doberman-image

“La bestia nera”, Elda Lanza

Salani

Pagine 230 – Prezzo 14,90 euro

Per acquistarlo online

“La bestia nera” è il settimo libro della giornalista, scrittrice, esperta di comunicazione, docente di Storia del costume e signora del giallo italiano Elda Lanza, che ha come protagonista l’avvocato Max Gilardi.

la bestia neraDurante una passeggiata con Dick, il suo cane di razza dobermann, Max Gilardi aveva sentito delle urla provenire dal pianterreno di un palazzo. Era la voce terrorizzata di una ragazza, la sedicenne Marta Izzo, la quale aveva appena assistito alla morte di un uomo, azzannato da un cane nero simile a quello di Gilardi nel cortile sottostante. Inizialmente della feroce aggressione era stato incolpato Dick, fedele ombra di Gilardi da oltre dieci anni. Ma Dick era un cane vecchio e mansueto, invece “la bestia nera” che aveva ucciso Cuotolo, capo di una cooperativa di scaricatori del porto di Napoli, era sì un cane della stessa razza di quello di Max, ma addestrato a uccidere rispondendo a una parola d’ordine. Da qui parte l’indagine del perspicace avvocato, per scoprire il feroce assassino e per scagionare definitivamente il suo fedele compagno a quattro zampe.

Elda Lanza, nota al grande pubblico come prima presentatrice della televisione italiana, in queste pagine scritte con la sua consueta sagacia e ironia, indaga il cuore nero degli uomini, quel “lato oscuro”, tetro, che alberga nell’animo umano. In questo romanzo tanto tenebroso quanto avvincente, lettura perfetta per l’estate che sta spalancando le sue porte, la descrizione di alcuni scorci partenopei con il mare protagonista sullo sfondo, fa da contrasto alle vicende narrate.

elda lanzaElda Lanza, scrittrice e giornalista, nel 1952 diventa la prima presentatrice della neonata RAI lavorando in programmi sperimentali, tipo “Vetrine”, rubrica di moda e altro. Esperta di galateo (suo il best seller “Signori si diventa” per Mondadori), nonché docente di Storia del costume, nel 2012 tornata in tv come ospite in diversi talk show. Nell’ottobre 2012 debutta come giallista con il romanzo “Niente lacrime per la signorina Olga”, edito da Salani. Nel 2014 il Presidente Giorgio Napolitano la nomina Commendatore al Merito della Repubblica Italiana per meriti civili e culturali.

 I sui libri più recenti:

“La bambina che non sapeva piangere” (Salani, 2016)

“Uno stupido errore” (Salani, 2016)

“Imparerò il tuo nome” (Ponte alle Grazie, 2017)