Emilia in Fiore, la primavera tra sagre e mostre

Pubblicato il 27 aprile 2018 in , da redazione grey-panthers

La Destinazione Turistica Emilia, territorio compreso tra Parma, Piacenza e Reggio Emilia, è come un giardino, la cui ricchezza complessiva può essere compresa solo cogliendo i fiori e i frutti che ne caratterizzano anche gli angoli più o meno remoti. Non c’è modo migliore per cominciare a conoscere questa zona lasciandosi guidare attraverso le iniziative incentrate proprio sul tema delle piante, del florovivaismo e dei giardini che a primavera sbocciano e riempiono di colori e profumi il cuore pulsante dell’area.

Fino al 28 aprile i Chiostri di San Domenico a Reggio Emilia ospitano la quarta edizione di “Hortus”, mostra-mercato sul tema della cultura del giardino, del paesaggio e dell’ambiente, conoscere l’arte ad essa ispirata, comprare alberi, arbusti, piante perenni rare e particolari da vivai specializzati e assistere a incontri su temi storici e tecnici. Quelle selezionate per esporre sono aziende che interpretano la loro attività nella ricerca di pezzi unici, nell’atto di propagare piante con rigorosa e ferma attenzione anche nei confronti di rarità, prima ancora che nel commercio. Sotto il loggiato, nel chiostro grande e nel giardino a fianco dello stesso, gli appassionati del genere potranno trovare un emozionante parterre vegetale con piante annuali, biennali e perenni fiorite, piante decorative per la foglia, alberi e arbusti per giardino e terrazzo in vaso, piante aromatiche officinali, piante da frutta e da orto, piante acquatiche, piante cactacee e succulente, agrumi e piccoli frutti, frutti antichi, sementi rare, prodotti biologici, attrezzi da giardino, stampe botaniche ed editoria. In programma anche conferenze e workshop inerenti la cultura, la storia, la botanica, il paesaggio. Ingresso gratuito.


La provincia di Piacenza ospita con la quarta edizione di Frutti Antichi al Castello di Paderna (PC), dove sabato 12 e domenica 13 maggio 2018, si ritrovano operatori, studiosi e istituzioni che hanno a cuore la ricerca e la salvaguardia delle essenze antiche e dimenticate, l’educazione all’ambiente e il rinnovamento del patrimonio vegetale, con particolare attenzione alle peculiarità territoriali locali.Rassegna di piante, fiori e frutti dimenticati e prodotti di alto artigianato, Frutti Antichi trasforma gli spazi del Castello di Paderna in cortili e aree verdi dedicati a produttori biologici, artigiani particolari, editoria e attrezzi da giardinaggio, dando al parco il senso di un rifugio peri florovivaisti con particolare attenzione al recupero e alla conservazione delle essenze antiche. La mostra si propone inoltre di puntareuna lente d’ingrandimento sul verde pubblico, con focus sui fiori commestibili e sulle erbe spontanee e sulla ricchezza dell’entomofauna del territorio. Un meraviglioso viaggio nel mondo delle api attende i bambini, mentre l’esposizione “Il popolo dell’erba”, unisce l’arte dell’uncinetto alla colorata e ricchissima varietà degli abitanti del mondo verde. L’ingresso, a contributo minimo di 7 euro, è gratuito per i bambini fino a 12 anni e per i visitatori che si iscriveranno al FAI durante la mostra. Per iscritti FAI e possessori Card Castelli del Ducato contributo minimo è di 5 euro.

Informazioni: Destinazione Turistica Emilia

Tel. 0521 931634 – dtemilia@provincia.parma.it