Le eccellenze emiliane in mostra al Castello di Tabiano

Pubblicato il 5 Aprile 2019 in , , , , da redazione grey-panthers
Fiori, saperi, sapori

Le eccellenze del territorio emiliano si incontrano nel millenario Castello di Tabiano (PR) per la 1° edizione di “Fiori, saperi, sapori”: prodotti ed eccellenze della tradizione per due giorni, sabato 6 e domenica 7 aprile 2019, presentati dai migliori produttori della tradizione locale, tra florovivaisti, esperti creatori di specialità alimentari e di artigianato di qualità.

Una rassegna che nasce con il patrocinio del Comune di Salsomaggiore e di Fidenza, in collaborazione con la Regione Emilia Romagna e l’Associazione Italiana delle dimore Storiche e dei Castelli del Ducato, e che si sviluppa come un’anteprima delle celebrazioni di Parma Capitale italiana della Cultura 2020. Nell’area dedicata al cibo, nelle antiche cantine del castello, i visitatori potranno assaggiare le eccellenze del territorio e farsi incuriosire dalle proposte dei produttori locali: tra i partecipanti l’ottocentesco Prosciuttificio San Pietro, Cabriolatte di Fidenza e la celebre acetaia Rossi Barattini, e ancora tanti altri per degustare queste ed altre prelibatezze, dal parmigiano reggiano al culatello, dallo strolghino agli altri salumi pregiati. Tra i protagonisti ci sarà anche lo Chef stellato Massimo Spigaroli, Ambasciatore della cucina italiana e proprietario con il fratello Luciano dell’Antica Corte Pallavicina, sede delle più antiche cantine di stagionatura del culatello del mondo.

Fiori, saperi, sapori

La rassegna è un’occasione per mettere in vetrina il meglio delle produzioni locali e, per i visitatori, per ammirare fiori di ogni varietà possibile, acquistare lavorazioni originali, degustare specialità gastronomiche e conoscere una zona ricca di arte e cultura. Con lo stesso biglietto di ingresso sarà possibile Fiori, saperi, saporivisitare anche le Terme Berzieri di Salsomaggiore, capolavoro Liberty unico in Europa. Il Comune di Salsomaggiore, infatti, metterà a disposizione una navetta per collegare il Castello di Tabiano e le Terme.

Nei due giorni di manifestazione è prevista anche la possibilità di esplorare il Castello di Tabiano con i suoi saloni da ballo decorati con stucchi, affreschi e stemmi, lo scalone d’onore e la cappella privata. Fra i più importanti monumenti difensivi dell’epoca feudale in Alta Emilia, nei suoi mille anni di storia, Tabiano ha vissuto splendori e abbandoni, guerre, assedi, tragedie, delitti. Fortezza prediletta di Uberto il Grande Pallavicino ha ospitato personaggi leggendari come Rolando il Magnifico, Solestella da Bardi e Isabella Pallavicino, nota come l’Angelo di Tabiano, il crudele Delfino e Nicolò avvelenato in una congiura.  A fine ‘800 la fortezza è diventata una dimora privata che dal 2016 è aperta a tour guidati, eventi, cerimonie e manifestazioni culturali.

 

 

 

 

Fiori, saperi, sapori – 6 e 7 aprile

Castello di Tabiano – Salsomaggiore Terme (PR)

Informazioni: 348 8955378 – info@castelloditabiano.com

 

Fiori, saperi, sapori

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.