Bergamotto, l’oro verde contro il colesterolo

Pubblicato il 21 giugno 2017 in , da redazione grey-panthers
BERGAMOTTO

Fa bene al cuore, consente di tenere sotto controllo il colesterolo alto, è un disinfettante naturale e aiuta le vie respiratorie. E’ storicamente noto per essere il prodotto base per la cosmesi della grande industria italiana e francese, ed è un aromatizzante straordinario per l’arte dolciaria più raffinata, ma alcune ricerche recenti lo segnalano soprattutto come un frutto dalle capacità curative. Nella provincia di Reggio Calabria lo chiamano “l’oro verde”, e in effetti il bergamotto è oro perché a fronte di una produzione molto contenuta rappresenta una scommessa economica e scientifica su cui gli operatori agricoli locali puntano in maniera decisa.

Colore cha va dal verde al giallo, a seconda del grado di maturazione, il bergamotto ha le dimensioni di una normale arancia e l’aspetto che, a un occhio poco attento, potrebbe apparire quello di un limone. Difficile da mangiare, a causa del suo sapore forte, la sua essenza (per farne in chilo ci vogliono circa 200 frutti) è però sempre più richiesta dai mercati per gli usi più diversi.

E’ recente l’utilizzo che se ne fa per le sue proprietà curative. Fa bene al cuore e il suo impiego è ad esempio indicato per tenere sotto controllo il colesterolo in eccesso, contribuendo così a prevenire malattie cardiovascolari come ictus, aterosclerosi e infarto.
Uno studio recente, condotto dall’Università degli Studi di Roma Tor Vergata, ha dimostrato che l’assunzione del bergamotto genera “un significativo aumento di colesterolo HDL e una diminuzione del colesterolo LDL, del colesterolo totale, dei trigliceridi e dei glucidi con una normalizzazione dei livelli di CPK e di transaminasi”. Sempre in tema di salute, l’essenza di bergamotto avrebbe anche effetti benefici nel trattamento di stati ansiosi e come antidepressivo, come indicato da alcune pratiche di aromaterapia. Effettuare suffumigi con alcune gocce di olio di bergamotto, oltre all’azione calmante, può fornire un aiuto per il benessere delle vie respiratorie che potranno godere delle sue capacità antibatterica e antinfiammatoria. Per le sue proprietà, il bergamotto è ritenuto poi un rimedio naturale anche come disinfettante e antivirale. Sempre in tema di benessere, ha capacità antiossidanti e applicato sulla pelle può infine essere utile per cicatrizzare piccole ferite e combattere le micosi alle unghie.

Un toccasana naturale, insomma, prodotto soltanto nella provincia di Reggio Calabria in virtù della qualità dei suoi terreni alluvionali e argillosi. Le zone migliori per mettere a dimora la pianta sono quelle in area collinare, esenti da gelate e ben soleggiate. Si tratta infatti di un albero che mal sopporta gli sbalzi di temperatura e che deve essere sempre irrigato. Le sue origini sono misteriose. Molti autori lo fanno provenire dalla Cina, dalla Grecia, da Pergamo (l’antica Troia); altri dalla città spagnola di Berga dove sarebbe stato importato da Cristoforo Colombo di ritorno dalle Canarie.