Pensioni INPS: tagli e conguagli da giugno

Pubblicato il 28 Maggio 2019 in , da redazione grey-panthers

Con il Messaggio n. 1926/2019 INPS spiega come sono stati effettuati i tagli alle pensioni d’oro, con effetti dalla mensilità di pensione di giugno 2019, previsti dall’art. 1, commi da 261 a 268, della legge n. 145/2018 (Legge di Stabilità 2019). La riduzione si applica ai trattamenti pensionistici di importo complessivamente superiore a 100mila euro lordi su base annua.

=> Taglio pensioni d’oro, guida INPS al calcolo

Con il Messaggio, l’Istituto entra nel dettaglio delle operazioni che sono state materialmente effettuate per realizzare i tagli alle pensioni d’oro e i calcoli effettuati, che saranno esposti in maniera analitica e con descrizione dedicata nei cedolini pensione di giugno 2019.

Pensioni d’oro

Per quanto riguarda le cosiddette pensioni d’oro, l’INPS spiega che l’elaborazione centrale ha provveduto ad effettuare le seguenti attività:

  • calcolare la riduzione mensile;
  • ripartirla in misura proporzionale sui trattamenti assoggettati;
  • calcolare il conguaglio per il periodo gennaio-maggio ovvero, per i trattamenti con decorrenza nell’anno 2019, dalla data di decorrenza fino al 31 maggio 2019;
  • impostare il recupero del debito in tre rate, sulle mensilità di giugno, luglio e agosto 2019;
  • ridurre corrispondentemente l’imponibile fiscale dei trattamenti, su base mensile e annua.

È necessario accedere per leggere il resto di questo articolo. Effettua il login o registrati come utente.
È facile, veloce e gratuito! Se non sei registrato puoi farlo da qui => Registrati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.